L’Ottica Sottile sciupa una grande occasione. A Trapani, ko al tie-break

Che la trasferta in terra trapanese fosse per l’Ottica Sottile Barcellona una tra le più insidiose di questo girone di ritorno, l’entourage del Presidente Fazio lo aveva ampiamente preventivato già dopo la fine della gara di andata. Ma che la gara presentasse ulteriori insidie, dovute alle pessime condizioni del taraflex del bell’impianto dell’Elimos, nessuno lo aveva messo in preventivo.

Ottica Sottile

L’Ottica Sottile prima di entrare in campo

Il campo infatti presentava un misto tra condensa e salsedine (il palazzetto è ubicato nello stupendo lungomare Dante Alighieri, a due passi dalla spiaggia) che rendeva di fatto quasi impossibile rimanere in piedi. Ciò ha pregiudicato non poco,tanto dal punto di vista mentale quanto dal punto di vista pratico l’andamento del match. Ma una volta ricevuto l’ok dai direttori di gara, tra una scivolata e l’altra, ad onor del vero da ambo i lati, la partita ha avuto inizio con l’Ottica Sottile che, così come nelle ultime uscite, parte subito bene, conducendo senza eccessivi patemi d’animo le operazioni di gioco. Dall’altra parte l’Elimos appare fallosa e nervosa e, così per Mazzeo e compagni non è per nulla difficile archiviare il primo set in proprio favore. Sulla falsa riga del primo parziale è il secondo, in cui i gialloblu peloritani dettano i tempi ed i ritmi, con i padroni di casa che sembrano a tratti aver gettato la spugna. Barcellona si porta in un amen a condurre con 4-5 lunghezze di vantaggio, fino al 24-21. Sarà a questo punto che il team del Presidente Fazio entrerà in una spirale negativa, che di fatto avrà fine alla fine non del secondo ma del terzo set. Il centrale granata Maringiò salirà infatti in cattedra, mentre dall’altra parte della rete, gli ospiti sembreranno a tratti incapaci di controbattere alle iniziative degli atleti dell’allenatore-giocatore Burriesci.

L'Ottica Sottile Morgan Barcellona al gran completo

L’Ottica Sottile Morgan Barcellona al gran completo

Perso ai vantaggi il secondo parziale, l’Ottica Sottile entrerà fisicamente in campo nel successivo, ma non mentalmente, pregiudicando immediatamente tutto, dapprima con un break negativo di 5 a 0 e successivamente gettando del tutto la spugna. Al cambio campo, riordinate le idee, i barcellonesi ritornano, anche se in maniera discontinua, quelli del primo e di gran parte del secondo parziale, conducendo in porto il set e rimandando l’esito dell’incontro al tie-break. Ma nell’atto finale della gara ecco che nella prima parte della contesa Barcellona si addormenta, andando al cambio campo sull’8-3 ed arrivando in seguito ad uno svantaggio anche di 6 lunghezze (5-11). Quando l’incontro sembra terminato giunge nuovamente un cambio di marcia per l’Ottica Sottile che, non solo recupera interamente lo svantaggio, ma, addirittura si vede annullare almeno 2 palle match (14-13, 16-15) dall’Elimos che alla fine chiude sul 19-17 la gara. Barcellona sciupa così una grande occasione per mantenere inalterati i distacchi in classifica, ma, comunque, mantiene solitaria la seconda piazza, con Sciacca e Mazara che si fanno nuovamente sotto avendoentrambe vinto con il massimo del punteggio i rispettivi incontri. Nel prossimo match casalingo, in programma domenica alle ore 19. Barcellona è attesa da un’altra difficile prova contro la capolista Elettronica Cicala, ritornata alla vittoria in quel di Partinico.

Elimos Trapani – Ottica Sottile Barcellona 3-2 (22-25, 27-25, 25-13, 22-25, 19-17)
Elimos: Sutera, Asaro, D’Aguanno, Sansica, Maringiò, Scibilia, Mazzeo, Burriesci, Bevilacqua, Sveglia, Raineri (L). All. Burriesci
Ottica Sottile: Mazzeo, Catania (L), Marchetta, Saccà, Di Lorenzo, Crisafulli, Saitta, Biondo, La Macchia, Gitto, Accetta, Fugazzotto. All. Torre.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com