Lecce-Foggia e Pisa-Pordenone le semifinali playoff: rispettato il fattore campo

IemmelloIemmello del Foggia

I playoff di Lega Pro sono iniziati nel segno di Lecce, Pisa, Pordenone e Foggia. Rispettato in pieno il fattore campo nel primo turno degli spareggi, in gara unica, con in palio l’ultima promozione in Serie B dopo quelle di Benevento, Cittadella e Spal. Netta la vittoria per 3-0 dei salentini nel quarto di finale contro il Bassano. Al “Via del Mare” è monologo assoluto dei giallorossi. Apre le marcature Moscardelli al 14′ su rigore (nell’occasione espulso anche il portiere ospite Rossi), poi il raddoppio di Salvi al 56′ con un gran tiro da lontano e quindi la firma conclusiva dell’ex messinese Caturano a chiudere i conti oltre il 90′. Il Lecce affronterà ora in semifinale il Foggia in un suggestivo derby pugliese. I “satanelli” hanno infatti avuto la meglio sull’Alessandria, battuta 2-0 allo “Zaccheria”. Al 68′ è Sarno a siglare il vantaggio, insaccando di testa su assist di Riverola. Raddoppio firmato dal solito Iemmello all’82’, sfruttando il suggerimento di Agnelli.

Lega Pro

Lecce subito protagonista nei playoff (foto Denaro-Fazio)

Fa festa pure il Pisa di Gattuso grazie al 3-1 inflitto alla Maceratese. Sblocca di testa Crescenzi al 38′ e raddoppia Mannini su rigore al 65′. Vano il gol di Altobelli all’82’, perché all’86’ Peralta mette il punto esclamativo al successo dei nerazzurri. Per i toscani ci sarà adesso da sfidare il Pordenone. I “ramarri” dell’ex giallorosso Mirko Stefani hanno esultato piegando (1-0) la Casertana di misura. Decisivo il rigore trasformato da Pederzoli all’85’. Un penalty concesso per l’atterramento in area di Strizzolo ad opera di Rainone. Finale nervoso, con i campani in 10 per il rosso comminato allo stesso Rainone. Per la squadra di Romaniello la stagione termina qui. Semifinali (in gare di andata e ritorno) in programma il 22 ed il 29 maggio.

Commenta su Facebook

commenti