Il 14enne Rosario Costa muore in un tragico incidente. Era una promessa del ciclismo

Rosario CostaRosario Costa si è spento ad appena 14 anni

Messina è in lutto per la tragica morte del 14enne Rosario Costa, tesserato per l’ASD Nibali, la formazione giovanile che porta il nome dello “squalo dello Stretto”.

Rosario Costa

Rosario Costa era tesserato per l’Asd Nibali, la formazione giovanile voluta dallo “squalo dello Stretto”

Il giovanissimo atleta è stato travolto questa mattina, poco dopo le 7:30, da un autocompattatore di Messinambiente, mentre viaggiava sulla sua bici lungo la Litoranea, all’altezza di Sant’Agata. Come tante altre volte, di buon’ora era uscito in gruppo con i compagni di squadra e si stava recando a Villafranca per una gara. Secondo i primi rilievi effettuati dalla sezione infortunistica della Polizia Municipale, il ragazzo stava percorrendo la litoranea  in direzione nord, quando per cause ancora da accertare si è schiantato contro il mezzo. In quel punto la strada, a doppio senso, è particolarmente stretta. L’impatto è stato devastante: ha distrutto la bici e si è rivelato fatale per lo sfortunatissimo 14enne. Immediatamente soccorso dal personale del 118 e trasportato all’ospedale Papardo in codice rosso, è morto poco dopo per le gravi ferite riportate. Le videocamere di sorveglianza di un esercizio commerciale avrebbero ripreso la scena e quindi saranno presto al vaglio degli inquirenti.

Rosario Costa frequentava l’istituto tecnico Caio Duilio “Nautico” ed era una promessa del ciclismo cittadino. Era tra i pochi messinesi presenti a Catanzaro, per la partenza della quarta tappa del Giro, la prima in Italia dopo le tre corse in Olanda. In Calabria aveva avuto modo di salutare e sostenere proprio Vincenzo Nibali, con cui aveva scattato qualche foto ricordo in albergo, prima del via della tappa.

Di tutto rispetto i risultati già conquistati nella sua breve carriera: domenica scorsa a Floridia si era classificato quinto al Campionato Regionale Allievi. Ma un tragico incidente gli ha tarpato definitivamente le ali e il sogno di inseguire il suo idolo. Alla famiglia vanno le più sentite e commosse condoglianze da parte della Redazione di MessinaSportiva.

Commenta su Facebook

commenti