L’Alma Patti batte Ponte Buggianese (84-65) e potrebbe tornare sul mercato

Alma PattiL'Alma Patti a fine gara (foto Valeria Orlando)

Torna alla vittoria l’Alma Patti e lo fa nel delicato match contro Nico Basket. Dopo un inizio non esaltante, evidenziato da un parziale di 0-6 a favore delle toscane, le pattesi, trascinate dalla veterana Milica Micovic, mettono in campo carattere in attacco e difesa per avere la meglio sulla formazione di coach Leonardo Rastelli. Il presidente Attilio Scarcella ha anticipato la possibilità di un colpo di mercato in vista del finale di stagione.

Alma Patti

Milica Micovic in lunetta (foto Valeria Orlando)

L’Alma parte subendo uno svantaggio di sei punti, coach Buzzanca non chiama minuto aspettando con fiducia la reazione delle proprie giocatrici ed effettivamente l’Alma riesce a portarsi sul -3 dopo 4’ di gioco. Nico preme da subito il piede sull’acceleratore, con Margherita Tintori e Simona Giglio Tos sugli scudi, ma quando in attacco Patti riesce, non solo a girare bene palla, ma a realizzare, tutto cambia. Si passa dal -10 al -5 a chiusura della prima frazione grazie alle giocate di Micovic, Miccio e Botteghi.

Bacchini apre il secondo quarto per Ponte Buggianese concretizzando un giro in lunetta. I tentativi offensivi dell’Alma sono ora tutti capitalizzati da Milica Micovic. La classe ‘84 ne mette sette di fila garantendo la parità sul 27-27 dopo 3’ di gioco. Le pattesi trovano fiducia e ritmo sotto canestro, con Verona e Miccio completano un parziale di 12-4. Nico Basket realizza solo grazie al tecnico fischiato alle avversarie, mentre l’Alma continua a capitalizzare scollinando i 50 punti in 7 minuti di gioco. Patti realizza infine 31 punti nel solo secondo tempo, cambiano volto all’incontro e guadagnando gli spogliatoi sul 51-33.

Alma Patti

L’appoggio a canestro di Marta Verona

Ad apertura del terzo quarto le siciliane sono a dir poco “micidiali”. In meno di un minuto realizzano un parziale di 10-0 (Botteghi, quattro punti consecutivi di Miccio e ancora Botteghi su assist di Miccio), costringendo coach Rastelli al time out. Nico Basket subisce il colpo, ma non arretra, piuttosto rosicchia punti con Giglio Tos e Cibeca, L’antisportivo fischiato a Bacchini mette in difficoltà le toscane perchè dai liberi Iuliano fa il 100 per cento, ma sul finire di frazione Cibeca realizza il 61-50.

Nel quarto quarto i giochi sono dunque aperti, ma le ospiti sbagliano tanto, al contrario dell’Alma che continua ad andare a referto con tutto l’organico. Poco cambia nell’inerzia della gara perché i ritmi si abbassano e coach Buzzanca, dando minuti alla panchina, trova le giuste risposte da tutte le proprie giocatrici. La tripla di Benedetta Dell’Orto strappa gli applausi del PalaSerranò, l’ultima ad andare a referto è una positiva Elena Gualtieri. Alma Basket batte Ponte Buggianese 84-64. Il tour de force delle siciliane continua con la gara di recupero in esterna prevista contro Matelica mercoledì 14 marzo. Saranno quattro le giocatrici in doppia cifra per coach Mara Buzzanca, tra cui spiccano i 21 punti della capitana Marta Verona, ma anche i 9 di una positiva Francesca Chiarella.

Alma Patti

Dell’Orto in cabina di regia (foto Valeria Orlando)

Alma Basket Patti – Giorgio Tesi Group Nico Basket 84-65 
Parziali: 20-25, 51-33, 61-50, 84-65.
Patti: Micovic 14, Botteghi 12, Dell’Orto 3, Iuliano 4, Chiarella 9, Miccio 18, Verona 21, Gualtieri 3, Bardarè ne, Monte ne, All.: Buzzanca, ass. all.: Perseu, secondo ass. all.: Costantino.
Ponte Buggianese: Nerini 10, Bacchini 13, Tintori 10, Cibeca 2, Giangrasso 11, Mattera 4, Giglio Tos 13, Saric 2, Modini, . All.: Rastrelli.
Arbitri: Bianchi e Foschini.