La Zuiki Spadafora continua ad abbattere ogni record. Contro Bagheria arriva la decima vittoria consecutiva

Il play Stuppia e coach Maganza insieme ai ragazzi del settore giovanile di Spadafora
Il play Stuppia e coach Maganza insieme ai ragazzi del settore giovanile di Spadafora

Il play Stuppia e coach Maganza insieme ai ragazzi del settore giovanile di Spadafora

La Zuiki Spadafora vince ancora, superando nel match casalingo, disputato nella Palestra di via Lavatoi, seppur con qualche inaspettata difficoltà, anche l’ostacolo Pallacanestro Bagheria. La sfida valida come quarta giornata del girone di ritorno registra una battaglia serratissima fin dai minuti iniziali; Spadafora attacca con convinzione sull’asse Busco-Stuppia, ma Bagheria controbatte mettendoci la giusta tenacia agonistica, lo spirito di intraprendenza, riuscendo così a sopperire alla mancanza di grandi individualità. La partita è piacevole e leale, si gioca punto a punto per quasi tutto il primo tempo. A differenza delle precedenti partite però, Spadafora pecca di presunzione, specchiandosi più e più volte nella propria consapevolezza di superiorità tecnica. La prima conseguenza tangibile di ciò, si sa, è la mancanza di gioco di squadra. La costruzione della manovra offensiva è troppo elaborata, la circolazione sterile, e la pazienza comincia a venire meno sulla panchina di coach Maganza, costretto con un time out a correggere questi atteggiamenti.

Il logo del Nuovo Avvenire Spadafora

Il logo del Nuovo Avvenire Spadafora

Detto, fatto. La Zuiki nei minuti finali del secondo quarto riprende a giocare come sa, e mette a segno un parziale di 10 a 2 fondamentale per dare un segnale forte all’avversaria di turno. Bagheria va al riposo lungo quasi tramortita, in doppia cifra di vantaggio sul punteggio fermo sul 35-23. I ragazzi di coach Giambelluca però, esprimono il massimo esempio di cosa voglia dire squadra: anche nei momenti  di difficoltà non mollano mai, e sfruttando alcune incertezze difensive di Spadafora riescono, ad inizio ultimo quarto, anche a tornare pienamente in partita sul meno dodici. Il tecnico di casa Maganza scuote di nuovo i suoi ed alla fine, con un sospiro di sollievo, arriva finalmente la vittoria al termine di una partita che si stava stranamente complicando. Vincere giocando non al massimo delle proprie possibilità, da un certo punto di vista, non può però che rappresentare un ulteriore dimostrazione di forza della Zuiki, sebbene adesso la capolista sia chiamata a rasserenarsi ed oliare gli ingranaggi in vista degli imminenti playoff promozione, obiettivo da non fallire per la società peloritana.

Fase d' allenamento di Spadafora

Fase d’ allenamento di Spadafora

Zuiki Spadafora-Bagheria 74-57 
Parziali: 12-10; 23-13; 28-19; 11-15
Spadafora: Barbera, Stuppia E., Biondo, Sindoni, Vento 3, Busco 12, Molino 7, Contaldo 18, Mobilia 8, Stuppia I. 23, Nomefermo, Pollicino. All: Maganza
Bagheria:  Mandala 6, Ducato 22, Mineo 2, Cicala, Maggiore 5, Guarino 4, Ducato 7, D’Amico 4, Maniscalco 2, Geraci 2. All: Giambelluca

Commenta su Facebook

commenti