La Zannella Cefalù sa solo vincere. Il Cocuzza abdica nel secondo tempo

Cocuzza San Filippo

Cefalù è un rullo compressore, inesorabile. Al PalaPertini matura l’undicesima vittoria in altrettante gare per un team sempre più solo al comando. I normani di coach Priulla dettano legge anche in quel di San Filippo del Mela contro una coriacea, pur priva dell’estro di Agostino Li Vecchi, Peppino Cocuzza. Il punteggio finale di 82-62 per i cefaludesi conferma l’ottimo stato di forma della prima della classe, figlio di una condizione fisica eccellente e che non ha risentito dell’assenza dell’americano Sims. Il primo quarto vede i padroni di casa ancora a pari punti, con un 13-13 che illude la Peppino Cocuzza, ma già all’intervallo lungo, gli ospiti forzano i tempi, complice una grande prestazione del metronomo Cooper, autore di 15 punti. Il terzo e l’ultimo quarto sanciscono lo strapotere della Zannella, che chiude la gara con un vantaggio di 20 punti e raggiunge quota 22 in classifica, due punti in più dalla coppia di seconde composta da Costa d’Orlando e Canicattì. Per la Peppino Cocuzza, sorretta dal duo Toto-Barbera, rimane la consolazione di un’ottima prestazione, preludio di possibili prossime vittorie in campionato. Calendario che adesso condurrà il team filippese alla volta del PalaSerranò di Patti per il derby con la terza forza del girone, lo Sport è Cultura.

La gioia per il nuovo successo di Cefalù

La gioia per il nuovo successo di Cefalù (foto archivio filippese)

Peppino Cocuzza – Zannella Cefalù 62-82
Parziali: 13-13, 27-33, 42-57, 62-82
Peppino Cocuzza: Barbera 16, Toto 10, Milickovic 12, Coppolino 1, Vujicevic 13, Albana 8, Bellomo 2, Cocuzza, Corazzon 4. All. Romeo
Zannella Cefalù: Cooper 15, Cefalù ne, Malagoli 15, Mezzapele, Modaro, Persano, Mollura 14, Sodero 19, Delise 10, Terrasi 9. All. Priulla, vice Giambelluca
Arbitri: Giunta e Massari di Ragusa

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com