La WP Despar Messina è un rullo compressore. 14-2 al Bologna e testa della classifica. 7 gol per Aiello

La Waterpolo (foto Fazio)

Come un rullo compressore, la Waterpolo Despar Messina non fa sconti e centra la terza vittoria consecutiva in altrettante gare di campionato. A farne le spese le malcapitate emiliane del Bologna, messe sotto con un secco 14-2 che non ammette repliche. E dire che le felsinee si erano presentate alla piscina Cappucini con un biglietto da visita niente male, avendo raccolto due successi negli scontri diretti con Imperia e Acquachiara. Ma quella di oggi è stata decisamente un’altra storia. Peloritane subito padrone del match, superiori sotto tutti i punti di vista e con una Rosaria Aiello devastante al centro. Alla fine il centroboa messinese ne segna sette come la compagna Garibotti la scorsa settimana in Liguria. Convincente la fase difensiva delle messinesi con la Gorlero, eletta leader del reparto. La Waterpolo Despar Messina continua a guidare la classifica in condominio con le campionesse d’Italia in carica del Padova. Nulla di nuovo sotto il sole del torneo della A/1 femminile, un duello che, probabilmente, si risolverà solo nella final six di maggio quando sarà assegnato lo scudetto. Sabato prossimo altro match abbordabile per le peloritane che ospiteranno l’Acquachiara Napoli.

Giulia Gorlero in azione (foto Roberta Fazio)

Giulia Gorlero in azione (foto Roberta Fazio)

CRONACA – La Waterpolo Despar Messina parte a manetta e nel primo tempo è già avanti di quattro gol. Merito dell’immarcabile Aiello che punisce le emiliane sempre dal centro. Poi è Gitto, in superiorità a calare il poker. Bologna all’inizio del secondo parziale segna con Mina ma, sostanzialmente, è un fuoco di paglia perché le peloritane prima della fine del tempo realizzano con Aiello e Garibotti e, dopo l’intervallo lungo, per tre volte sempre con le stesse giocatrici. Sul 9-1 Rendo sorprende dalla distanza Gorlero. Successivamente Morvillo segna una doppietta all’amica Loredana Spara grande ex della partita, e nell’ultimo parziale Radicchi, Aiello e Gitto mettono i titoli di coda al film della partita. E negli ultimi due minuti finali gloria anche per il portiere Silvia Laganà e Teresa Marchetti, vicina anche al gol con una conclusione in diagonale.
COMMENTI – Soddisfatto Maurizio Mirarchi, tecnico della Waterpolo Despar Messina: “A volte non abbiamo scelto la soluzione giusta, piccoli peccati veniali che cercheremo di non commettere più. In generale, buona prestazione tenendo presente che alcune delle ragazze erano reduci dal viaggio in Olanda. Col trascorrere delle giornate vedo una squadra che sta acquisendo sicurezza nella gestione delle partite”.
Felice anche Rosaria Aiello: “Non capita spesso di segnare sette reti in una partita. Da centro avevo giocato quando ero piccola e adesso mi sto riadattando e a giudicare da oggi, non ho perso il feeling con il gol, sempre importante per una giocatrice d’attacco”.

Uno schema d'attacco (foto Roberta Fazio)

Uno schema d’attacco (foto Roberta Fazio)

TABELLINO – Wp Despar Messina-Bologna 14-2
Parziali: 4-0, 2-1, 5-1, 3-0
WATERPOLO DESPAR MESSINA: Gorlero G. , Lopez L. , Gitto U. 2, Arruzzoli L. , Morvillo A. 2, Radicchi F. 1, Garibotti A. 2(1 rig.), D’agata S. , Zaffina , Aiello R. 7, Marchetti T. , Bosurgi S. , Lagana’ S. All. Mirarchi
R.N. BOLOGNA: Sparano F. , Zimmerman , Lenzi V. , Verducci M. , Rendo G. 1, Barboni M. , D’amico M. , Manzoni G. , Udoh A. , Budassi M. , Mina A. 1. All. Grassi
Arbitri: Lo Dico e Chimenti. Sup. num. Messina 3/6 + un rigore, Bologna 0/5.

Questi gli altri risultati della terza giornata: Padova- Bogliasco 11-8, Orizzonte Ct- Prato 10-9, Rapallo-Imperia 9-6, Acquachiara Na- Cosenza 11-16.

Classifica: Wp Messina e Padova, 9, Orizzonte Ct e Bologna 6, Bogliasco e Rapallo 4, Prato e Cosenza, 3, Imperia e Acquachiara Na 0.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com