La Vigor Santa Croce resiste due quarti e poi cede al Cus Catania

Cus Catania - Vigor Santa Croce, una fase del match vinto dagli etnei

Alla Vigor Santa Croce non riesce l’impresa: la squadra di coach Di Stefano, all’esordio assoluto nel campionato di Serie C Silver, è stata sconfitta per 70-61 dal Cus Catania. La Vigor – che parte con Occhipinti, Rizzo, Distefano, Cascone e Susino in quintetto – ha un avvio promettente (2-6), contiene i tiratori avversari e resta in linea di galleggiamento: 20-17 Cus al 10’. In avvio di secondo quarto, una schiacciata di Cascone e i canestri di Distefano e Rizzo producono un parziale di 9-2 che spinge i santacrocesi al massimo vantaggio (22-28). Poi qualcosa s’inceppa e il Cus ne approfitta per mettere la testa avanti: break di 14-2 per il 36-30 dell’intervallo lungo.

Nel terzo periodo la Vigor si aggrappa alle giocate di un ottimo Occhipinti, autore alla fine 23 punti, 8 recuperi e 7/7 ai liberi, ma la difesa a zona non funziona a dovere e l’attacco perde lucidità: una correzione di Santonocito scava il solco (46-36), Lo Faro e Caltabiano chiudono un break mortifero di 10-0 che fa scappare il Cus sul 54-36. Grasso nel cuore dell’area sfrutta ogni singola disattenzione ospite: al 30’ è 61-43 per Catania. Nell’ultimo quarto, quando la gara è quasi in archivio, la Vigor torna a mordere e, con una difesa asfissiante a tutto campo, ricuce fino al 70-61, rendendo la serata meno amara.

Giovanni Occhipinti (Vigor Santaroce)

Giovanni Occhipinti (Vigor Santaroce)

“Il terzo quarto ci ha condizionato – ha spiegato coach Di Stefano dopo la sconfitta – eravamo partiti con il piede giusto, nella prima metà di gara abbiamo giocato con equilibrio. Ma al rientro dagli spogliatoi è successo qualcosa: ci siamo innervositi con gli arbitri per qualche mancato fischio e in difesa sono saltati gli accoppiamenti. Loro in questo modo hanno trovato più facilmente la via del canestro. Nell’ultimo quarto, però, ho visto un’ottima reazione da parte dei ragazzi e mi sono complimentato con loro. Abbiamo avuto un approccio difensivo diverso, abbiamo sporcato i tiri e le linee di passaggio. E’ un segnale confortante. La chimica sta migliorando, ma c’è tantissimo da lavorare. Domenica prossima affrontiamo un’altra gara molto ostica contro Siracusa: sono grossi e forti tecnicamente, ma dobbiamo pensare esclusivamente a giocare la nostra pallacanestro”.

Tabellino

Cus Catania-Emmolo S.&C. srl Vigor 70-61

Cus Catania: Arena 5, Santonocito 10, Selmi 5, Caltabiano 12, Bonaccorsi 6, Abramo 10, Cuccia ne, Fichera ne, Martello, Rivers, Lo Faro 13, Grasso 9. All.: Malagò.

Emmolo S.&C. srl Vigor: Occhipinti 23 (5/11 da due, 2/4 da tre), Distefano 16 (4/9, 1/3), Rizzo 6 (3/9, 0/1), Emmolo 2 (1/2), Cascone 4 (2/7, 0/5), L.Mandarà 4 (0/1), Barone 2 (1/4, 0/2), Cavallo, Susino 4 (2/5), P. Di Stefano (0/2 da tre). Occhipinti R. ne. All.: G. Di Stefano.

Arbitri: Luca Attard e Alex Oliver Di Mauro di Priolo Gargallo

Fonte: www.santacroceweb.com

Commenta su Facebook

commenti