La Savam Letojanni cede al tie-break in casa del Modica

Savam Costruzioni LetojanniI giocatori del Letojanni

Al Pala “Geodetico” la Savam Costruzioni Letojanni cede al tie-break contro i padroni di casa dell’Avimecc Volley Modica in un match importante nella lotta play-off. Un 3 a 2 spettacolare ai danni di un Letojanni che comunque dimostra di meritare la sua posizione di classifica, così come gli iblei che però si dimostrano più lucidi nei momenti decisivi del match.

coach Fernando Centonze

coach Fernando Centonze

Una gara che inizia con il Modica attento e preciso nel mettere a terra palloni importanti e con il Letojanni a cercare di mantenersi sulla sua scia. I locali, infatti, vanno in vantaggio sul 7 a 3 nell’arco di pochi minuti ma gli ospiti, con un break di 4 punti, riescono a pareggiare sul 7 a 7. Il set scorre via veloce sempre sulla linea dell’equilibrio, con le due squadre che giungono sul 10 pari. Poi Boscaini sale in cattedra e porta i suoi sul 14 a 12. Tutto grazie ad ottime ricezioni e ad  una regia perfetta di Schifilliti. Nonostante tutto i due sestetti viaggiano a braccetto fino al 21 pari. Poi Modica si porta sul 24 a 23 quando una stoccata di Bonsignore e un errore di RasoMelilli porta Schifilliti e compagni a vincere il set per 26 a 24. Il secondo set si apre con un testa a testa fino al 3 pari, quando il Modica avanza sul 6 a 3 senza manifestare alcun problema. A questo punto Centonze manda in campo Saglimbene al posto di Saraceno e da questo momento in poi il Letojanni si riprende grazie a due ace di D’Andrea, ad un attacco di Fasanaro e ad un errore in schiacciata dei modicani. Gara assolutamente affascinante e Letojanni che pareggia sull’8 a 8, con un Saglimbene in gran forma.

Gli ospiti passano in vantaggio sull’11 a 9 ma, man mano che passa il tempo, il Modica riesce ad agganciare i letojannesi sul 15 pari. I locali incamerano due punti andando sul 17 a 15 e poi sul 20 a 18 fino al definitivo al 25 a 23, siglato da un attacco da Francesco Raso. Si va dunque al terzo set che inizia sotto la spinta di un Modica in grande spolvero, che riesce ad inanellare ben quattro punti di fila (4 a 0). I messinesi sembrano completamente in balia delle onde anche se riescono a diminuire lo svantaggio (9 a 8).

Savam Costruzioni Letojanni

La Savam Costruzioni Letojanni

Da qui in poi il Letojanni inizia a giocare meglio in tutti i fondamentali, riuscendo a pareggiare i conti sul 14 a 14. Dunque testa a testa senza esclusioni di colpi fino al 23 pari, quando una schiacciata di D’Andrea ed un muro dello stesso centrale consegnano la vittoria del parziale per 25 a 23 alla Savam. Si va, pertanto, al quarto round che comincia con le due squadre a braccetto (6 a 5 per gli iblei), fino al 10 pari confezionato da Boscaini e D’Andrea. Time-out tecnico per i ragusani, squadre di nuovo in campo e Modica  più concentrato rispetto a prima. E grazie al turno di servizio di Francesco Raso gli avversari un solco importante portandosi sul 18 a 12. Gli ospiti tentano di riprendersi ma gli attacchi dei fratelli Raso e una schiacciata errata di Saglimbene conducono i locali a vincere il set per 25 a 17, portando così i due sestetti al tie-break.

Un ultimo set che, dopo un testa a testa mozzafiato (4 a 4, 7 a 7 e 12 a 12), si sblocca solo grazie ad un missile di Francesco Raso e ad un muro fuori di Saglimbene che fissa il risultato sul 15 a 13. Partita decisa quindi da due attacchi dei modicani che, con questo 3 a 2, balzano adesso a quota 37 punti in classifica, spezzando molto probabilmente le residue speranze di agganciare il treno spareggi di una Savam, uscita dal parquet ibleo senza alcun rimpianto. Adesso testa alla prossima trasferta contro la Gupe Battiati Catania.

Avimecc Volley Modica – Savam Costruzioni Letojanni 3-2 (24-26, 25-23, 23-25, 25-17, 15-13)
Avimecc Volley Modica: Tulone 6, Raso A.15, Raso F.15, Torre 23, Dormiente L2, Turlà, Cavalli L1, Melilli 12, Chillemi 6, Modica. N.e. Cicero, Calabrese, Tona. ALL.: Bua
Savam Costruzioni Letojanni: Schifilliti 3, D’Andrea 21, Fasanaro 7, Boscaini 10, Bonsignore 7, Saraceno 9, Ruggeri L1, Saglimbene 13, Mastronardo, Bertone, Tomasello. N.e Andronico. ALL.: Centonze
Arbitri: Marconi di Milano e Nava di Monza

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti