La Nuova Pallacanestro Messina supera in volata nel derby la Fortitudo (75-74)

Nuova Pallacanestro MessinaFederico Pierleoni cerca un varco in area (foto Marco Familiari)

Seconda vittoria consecutiva per la Nuova Pallacanestro Messina, che supera nel derby la Fortitudo Messina per 75-74 in un match equilibrato fino alla fine. Sotto di un punto il portoghese Barroca Fernandes segna il canestro decisivo a 25 secondi dalla fine con i giallorossi che difendono bene sull’ultimo possesso ospite. Il primo canestro del match è di Niang che parte in quintetto, Fortitudo avanti coi liberi di Bricis, gran stoppata di Perriere e vantaggio casalingo con la sospensione di Pierleoni (5-4). Match molto equilibrato, Lo Iacono trova il gioco da tre punti, poi Perriere chiude in crescendo mettendo una tripla e segnando il 19-13 su un assist di Barroca Fernandes da oltre 20 metri. Primo quarto che si chiude sul 19-15.

Nuova Pallacanestro Messina

Giorgio Guadalupi porta palla (foto Marco Familiari)

Squadre a secco per due minuti, coach Manzo trova punti anche da Maddaloni e Guadalupi, la Nuova Pallacanestro allunga fino al +8 grazie a Salvatico e Pierloni (27-19). Timeout di coach Cavalieri, Bricis mette due triple consecutive costringendo il tecnico di casa al contro-timeout a 2’26’’, Vicente impatta a quota 33 dalla lunetta, Niang mette un libero e sulla sirena Leanza segna la tripla del 34-36 che fissa il risultato a metà gara.

Si riparte con un libero sbagliato da Nicolini per un tecnico assegnato a Bricis durante l’ultima azione del quarto precedente, 9-2 casalingo con due canestri di Niang per il 43-38. Si fa male Bricis fra gli ospiti che hanno una reazione veemente con Bellomo e Tagliano dalla lunetta, contro-parziale di 0-9 e vantaggio ospite sul 43-47. Capitan Salvatico segna col fallo e completa il gioco da tre punti, Nicolini impatta a quota 49. Match spezzettato per i molti fischi: si tira tante volte dalla lunetta, giallorossi a +5 con Pierleoni che vola in contropiede, Fortitudo che ricuce con i liberi di Cavalieri e il tiro libero tirato da Tagliano per il tecnico fischiato a Salvatico; terzo quarto che si chiude sul 55-53.

Nuova Pallacanestro Messina

Matteo Nicolini tenta la conclusione dalla distanza (foto Marco Familiari)

Ultimo parziale vietato ai deboli di cuore con sorpassi reciproci: 0-4 ospite con Bellomo in evidenza, si accende Barroca Fernandes che ne mette quattro consecutivi. Sempre vantaggio ospite con Cavalieri e Vicente, due canestri di Nicolini valgono la parità a quota 65 a 4’26’’ dal termine. Bellomo sorpassa, Perriere lotta a rimbalzo offensivo, segna, subisce fallo (quinto di Leanza) e mette l’aggiuntivo per il 68-67 a 3’52’’. Tripla di Stevanovic per il nuovo sorpasso ospite, Pierleoni dalla lunetta impatta, sorpasso con Barroca a 1’30’’, Bellomo perde palla e prende un tecnico per proteste che Perriere finalizza a 1’24’’.

Non è finita perché Bellomo ne mette due dalla lunetta a un minuto dalla sirena finale, sfondamento chiamato a Pierleoni e possesso ospite.  Fortitudo che sorpassa con Stevanovic a 26 secondi dalla sirena, time-out Manzo per rimettere in attacco. Barroca in sospensione (8 punti tutti nell’ultimo quarto) sorpassa, la Fortitudo non ha più sospensioni, gran difesa di casa con Nicolini che stoppa a un secondo dalla fine il tiro del sorpasso di Vicente, palla contesa a tre decimi dalla fine con la freccia che assegna il possesso ai giallorossi che chiudono il match congelando il possesso.

Nuova Pallacanestro Messina

Andrea Maddaloni in lunetta (foto Marco Familiari)

Nuova Pallacanestro che sale a quota sei nel gruppone formato da Vis, Castanea e Dierre lasciando a quota 4 la Fortitudo che difende però la differenza canestri (all’andata vittoria per 70-68). Nella prossima giornata la Nuova Pallacanestro Messina osserverà il turno di riposo previsto dal calendario, per tornare in campo domenica 12 dicembre alle ore 18 in trasferta contro la Dierre Reggio Calabria.

Tabellino: Nuova Pallacanestro Messina – Fortitudo Messina 75-74
Nuova Pallacanestro Messina: Salvatico 9, Vasilevskis, Fernandes Barroca 8, Perriere 16, Guadalupi 4, Pierleoni 16, Maddaloni 2, Lo Iacono 4, Niang 8, Nicolini 8.  Allenatore: Manzo. Assistente: D’Arrigo.
Fortitudo Messina: Bellomo 17, Vicente 8, Camara ne, Bricis 15, Molonia ne, Cavalieri 4, Leanza 9, Mollica 2, Giovani ne Stevanovic 6, Llukacej 2, Tagliano 11. Allenatore: Cavalieri.
Parziali: 19-15, 15-21 (34-36), 21-17 (55-53), 20-21 (75-74).
Arbitri: Luca Beccore e Matteo Gazzara di Messina.