La Juve Stabia tenta l’allungo. Lecce rimontato dal Fondi, frena anche il Foggia

Juve StabiaLa Juve Stabia si conferma in vetta al campionato

Nella dodicesima giornata del girone C la Juve Stabia consolida la vetta imponendosi a Catanzaro. Calabresi sfortunati sulla traversa di Prestia, poi è Ripa a sbloccare il risultato per i campani, sfruttando al 29’ il cross di Marotta. Nella ripresa il gol della definitiva ipoteca è di Sandomenico, al 55′. Le vespe continuano a volare e approfittano del doppio mezzo passo falso di Lecce e Foggia per scavare un piccolo solco.

Ripa, Capodaglio e Mastalli

Ripa, giunto a quota 7 in classifica marcatori, Capodaglio e Mastalli, tra i protagonisti in casa Juve Stabia

Rocambolesca la gara tra il sorprendente Fondi e i salentini. Al 1’ pugliesi a bersaglio con Torromino, raddoppia Pacilli al 25’. Sembra chiusa, ma l’ex messinese Squillace la riapre al 45’. Bombagi, al 2’ di recupero del primo tempo, fa 2-2 per i laziali con una magia su calcio di punizione.

Allo “Zaccheria” si è chiusa con un nulla di fatto la sfida tra il Foggia e il Catania, che culla ambizioni playoff a dispetto del -7 di penalizzazione. I rossoneri, reduci dall’ottimo pari esterno a Lecce, sono più propositivi (pericolosi Mazzeo e Chiricò), ma sull’altro fronte l’etneo Fornito colpisce una incredibile doppia traversa nella prima frazione.

Mungo

Il cosentino Mungo in azione nella sfida persa contro la Casertana (foto Cosenza Channel)

Si è chiusa sullo 0-0 anche la gara tra Fidelis Andria e Vibonese, mentre l’impresa di giornata la firma la Casertana al “Marulla” di Cosenza. I silani recriminano per la rete annullata a Statella e il vantaggio siglato al 67′ da Caccetta, non amministrato. Grande reazione dei campani, in gol all’84’ con Ramos e sui titoli di coda con Carlini dal dischetto. Si amplia quindi la distanza in classifica tra le prime quattro, che si contenderanno la promozione, e il resto della compagnia.

Senza gol il match tra Virtus Francavilla e Monopoli. Traversa ospite con Ferrara nel primo tempo. Un pari che accontenta entrambe: Monopoli a quota 19, Virtus a 15. Botta e risposta all’Esseneto tra Akragas e Melfi. Al 20′ Thiago Cazè illude la squadra di Di Napoli, raggiunta 1′ dopo da De Vena che sigla l’1-1. Due i legni centrati dai padroni di casa con Gomez e Marino. In serata, oltre a Messina-Matera, anche Paganese-Taranto e Reggina-Siracusa.

Commenta su Facebook

commenti