Città di S. Agata: l’ex Cicirello è mattatore. Poker al Rocca nel derby

Città di S. Agata

Non è da questa partite che deve e può arrivare la salvezza per il Rocca di Capri Leone, eppure nel derby è sempre possibile attendersi una sorpresa. Così non è stato ed il testa-coda con la capolista Città di S. Agata finisce come da pronostico a favore dei padroni di casa, che riscattano bene il capitombolo di sette giorni fa ad Acireale.

Tanti ex in campo a partire da Pasquale Ferrara sulla panchina del Città, che non fa sconti e porta a casa altri punti importanti per un’ottima classifica. In casa Rocca come troppo spesso accade, apprezzamenti per una prestazione punita però da una maggiore lucidità sotto porta degli avversari. Davanti a circa 500 spettatori al “Fresina” si osserva un minuto di silenzio per la scomparsa del padre del dott. Prantera e per la scomparsa in settimana anche di Sasà Brogna, avvocato e indimenticabile campione di basket.

Rocca di Capri Leone

Rocca di Capri Leone

Parte subito forte il Città che si porta al 9’ in vantaggio con l’ex Giorgio Cicirello, la cui conclusione deviata supera Paterniti. La risposta migliore del Rocca è nelle due ghiotte occasioni intorno alla mezz’ora. Al ‘28 Gatto, partito sul filo del fuorigioco, a due passi dal portiere spara alto. Al 32’ Spinella, in velocità si libera del diretto avversario, poi tenta il pallonetto su Scurria, ma la palla termina di poco a lato dello specchio della porta. Il finale di frazione è tutto di marca del Città che in partica chiude la partita. Al 42’ Serio imbecca da solo in area di rigore Sferruzza, il quale corregge in porta il pallone del raddoppio. Un istante prima del fischio di chiusura della prima frazione, Serio in contropiede arrotonda sul pesantissimo 3-0.

La ripresa ha poco da dire sull’andamento della partita. Al 53’ Natale Gatto su punizione accorcia le distanze direttamente da calcio piazzato. E’ il primo sigillo del centrocampista, che ha appena compiuto 22 anni. E’ solo un piccolo fuoco, poi il Città controlla la partita. Mincica ci prova subito a ristabilire le distanze. Al 86’ da una sua giocata arriva il gol del 4-1 ancora di Cicirello che apre e chiude il tabellino della partita.

Citta di Sant’Agata – USD Rocca di Caprileone 4 – 1

La ripartenza di Cicirello

La ripartenza di Cicirello, mattatore dell’incontro

Marcatori: 8’, 86’ Cicirello (C), 42’ Sferruzza (C), 45’ Serio (C), 53’ Gatto (R)

Città di Sant’Agata: Scurria, Franchina, Miano, Serio, Bontempo F, Longo, Cicirello, Bontempo G, Sferruzza, Mincica, Zingales. A disposizione: Ficara, Laudani, Presti, Barberi, Scariolo, Pesanbene, Di Napoli. Allenatore: Ferrara

Usd Rocca di Caprileone: Paterniti, Galati, ignazzitto, Cerniglia, Lupica, Fantino, Spinella, Gatto, Matera, Ceraolo, Raveduto
A disposizione: Caruso, Sgrò, Perlaza, Tuccio, Sgrò F, Valenti, Carrello

Commenta su Facebook

commenti