La JustMary Messina Cocuzza supera la Fortitudo. Bel derby al PalaRussello

Fortitudo-Just MaryUna fase del match tra Fortitudo e JustMary Messina

Partita bellissima al PalaRussello fra Fortitudo MessinaJustMary Messina Cocuzza, in una gara di intensità pari a un match di playoff, le due formazioni hanno dato vita a uno spettacolo che ha tenuto col fiato sospeso fino alla fine per l’esito incerto. Nota di merito anche per l’arbitraggio che ha tenuto nei canoni della normalità una partita in cui le due squadre hanno messo in campo grande agonismo. La Fortitudo ha giocato una prestazione super con Nikoci, Bellomo e Fathallah in grande spolvero, mentre la JustMary è stata brava a saper soffrire, non perdere il bandolo della matassa e dare lo strappo decisivo nell’ultimo parziale. 21 punti per Kulevicius, doppia cifre per Budrys (19) e Salvatico (13).

JustMary Messina

Kulevicius si propone e riceve palla (foto Giuseppe De Paoli)

La Fortitudo deve fare a meno di Andrea Bianchi e Incitti, fra i neroverdi fa il suo esordio l’argentino Vicente, mentre la Nuova Pallacanestro fa debuttare in quintetto il neoacquisto Stolic. Nikoci ne mette subito due per il 4-0 iniziale, Salvatico sente aria di derby e segna a rimbalzo offensivo conquistando anche due liberi non a segno, Kulevicius impatta ma il parziale è di 6-0 e allora arriva il timeout di coach Manzo. Primi punti in maglia giallorossa per Stolic, Kulevicius riporta a contatto i suoi (10-8) ma la Fortitudo è indiavolata e con la tripla di Fathallah e due centri di Bellomo che prima recupera un pallone e segna e poi prende il centro dell’area e insacca un floater trova il massimo vantaggio del primo tempo sul +9 (17-8). Budrys non si disunisce, fa il suo esordio Salvatico, il controbreak è di 7-0 e la tripla di Kulevicius vale il 17-15 di fine primo quarto.

JustMary Messina

Il tecnico della JustMary Beto Manzo con il collega degli Svincolati Maganza (foto Giuseppe De Paoli)

Si segna e si corre anche nel secondo parziale, bello il duello in cabina di regia fra i due messinesi Bellomo e Salvatico che si sfidano a colpi di entrate a canestro brucianti, Fernandez impatta a quota 24 con una tripla, poi la Fortitudo allunga con Nikoci dalla lunetta (31-25). Capitan Vidakovic ne mette cinque con un bomba e una bella virata in area, ma all’intervallo i padroni di casa sono ancora avanti (39-35). La Fortitudo comincia con un 6-0 propiziato da Tagliano che vale il +10 e il massimo vantaggio della serata, Manzo corre ai ripari in difesa con la zona, in attacco buon contributo da Diakite che mette una tripla, Bellomo trova un gioco da tre punti maiuscolo per il 47-39 ma da quel momento la capolista comincia a macinare gioco. L’asse lituano Budrys (a segno su alley-hoop) – Kulevicius (due triple) confeziona un controparziale di 11-0 per il +3 (47-50); Di Nezza impatta, poi Stolic segna due liberi e Budrys fissa il punteggio sul 52-55 di fine parziale.

Fortitudo Messina

Eraldo Nikoci miglior marcatore della Fortitudo Messina

Un doppio Leanza dall’arco infiamma i suoi, risponde Budrys per la parità, si gioca punto a punto fino alla fine. La svolta del match è il break di 8-0 frutto delle due triple consecutive di Salvatico e Vidakovic e dell’inchiodata di Budrys (61-69), vantaggio che la JustMary difende con le unghie e con i denti fino alla sirena. Fathallah e Di Nezza provano a mettere paura a 30’’ dalla fine (70-73) ma dopo il timeout Kulevicius mette un libero fondamentale, il recupero di Fernandez chiude il match sul 70-76. Undicesima vittoria stagionale per la JustMary Cocuzza, che rimane così imbattuta in trasferta e consolida il primato. Non c’è tempo per festeggiare perché si torna in campo già domenica contro il Cus Catania, formazione in crescita nelle ultime settimane.

Tabellino: Fortitudo Messina – JustMary Messina Cocuzza 70-76
Parziali: 17-15, 22-20 (39-35), 13-20 (52-55), 18-21.
Fortitudo Messina: Bellomo 15, Vicente, Lanza, Di Nezza 7, Saddi ne, Cavalieri, Leanza 6, Fathallah 14, Bianchi D. 2, Giovani ne, Nikoci 20, Tagliano 6. Allenatore: Cavalieri.
JustMary Messina Cocuzza: Crisafulli ne, Fernandez 8, Salvatico 13, Vidakovic 8, Kulevicius 21, Budrys 19, Stolic 4, Cocuzza ne, Diakite 3, Boyanov, Mihajlovic ne, Vucenovic ne. Allenatore: Manzo. Assistente: Pizzuto.
Arbitri: Luca Moschitto di Catania e Alice Foti di Acireale (CT).

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.