Ingrassia giura fedeltà al Sant’Agata: “Ho firmato un contratto e lo rispetterò”

IngrassiaIngrassia al rinvio

L’ex portiere dell’Igea Virtus Giuseppe Ingrassia ha fatto definitivamente chiarezza sul suo futuro, parlando al canale ufficiale della società e spiegando perché ha scelto i tirrenici: “Conosco mister Venuto e mi hanno parlato bene della società, persone per bene e serie di cui il calcio ha bisogno di questi tempi. Quello del Sant’Agata è un progetto serio, che ha messo radici già qualche anno fa e adesso ne faccio parte anche io”.

Giuseppe Ingrassia

Giuseppe Ingrassia sul canale ufficiale del Sant’Agata

La società ha smentito seccamente le indiscrezioni rilanciate dalla nostra testata, che ha raccontato di un sondaggio da parte dell’ACR Messina, nel quale sono approdati tanti ex barcellonesi: il tecnico Peppe Raffaele, il responsabile dell’area tecnica Salvatore Grasso e gli ex compagni Dall’Oglio, Sarcone e Biondi. Voci – va comunque ribadito per onore di cronaca – confermate sia da operatori di mercato che dallo stesso procuratore del calciatore.

Nonostante questi approcci, Ingrassia non ha dubbi sul suo futuro: “Ho rispetto per la società e i tifosi. Ho firmato un contratto qui e lo rispetterò fino al termine”. Neppure il mancato concretizzarsi del ripescaggio, instilla dei dubbi nell’ex portiere barcellonese: “Quando ho firmato non abbiamo parlato della categoria. Sposo il progetto sia in D che in Eccellenza”.

Giuseppe Ingrassia

Giuseppe Ingrassia in azione con la maglia dell’Igea Virtus

Il primo bilancio sul lavoro svolto in ritiro è lusinghiero: “Ci stiamo allenando bene, mantenendo ritmi alti, concentrati verso l’obiettivo. Seguiamo il mister il più possibile. Stare insieme e fare gruppo è sempre positivo, ci permette di restare compatti e scambiare quattro chiacchiere la sera, quando ci confrontiamo su quanto fatto in allenamento”.

Il ripescaggio del Terme Vigliatore è coinciso con lo spostamento del Sant’Agata nel concentramento opposto: “Vogliamo disputare un gran campionato e restare ai vertici. Girone A o B non cambia, vogliamo fare bella figura. Vero è che da questa parte ci sono corazzate come Licata e Canicattì, senza dimenticare il Mazara. Ma noi giocheremo senza avere paura di nessuno, com’è giusto che sia”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com