In stand-by l’affare D’Aiello. Slittata la firma con il difensore del Trapani

Il difensore del Trapani, Rocco D'Aiello
Il difensore del Trapani, Rocco D'Aiello

Il difensore del Trapani, Rocco D’Aiello

Si sono dilatati ancora i tempi per la formalizzazione del passaggio dal Trapani al Messina del difensore Rocco D’Aiello. Ieri a Milano è stato raggiunto l’accordo tra il direttore sportivo granata Daniele Faggiano ed i dirigenti peloritani, ma la firma – annunciata per la serata di ieri – è slittata, a causa di alcune problematiche di natura economica. Il calciatore ha un contratto in scadenza a giugno e per firmare con i giallorossi chiede un adeguamento della proposta formalizzata ieri. L’auspicio è che la distanza possa essere colmata e che l’operazione non sfumi proprio in extremis. Sul dilatamento dei tempi potrebbe avere pesato l’inserimento di qualche club di Prima Divisione e la conseguente corsa al rialzo in termini di ingaggio.

Da Genova intanto è arrivato l’ok al trasferimento del caraibico Pierre Kareem Zaine, esterno sinistro classe 1993, che rappresenterebbe una valida alternativa a Bolzan e Quintoni. Il sodalizio ligure, per bocca del ds della “Primavera” Bega e del responsabile del settore giovanile Sbravati, ed il calciatore hanno manifestato il loro assenso, spetta al Messina l’accelerazione definitiva. Un’intesa di massima il ds Ferrigno l’ha raggiunta anche con il Catanzaro per l’acquisto dell’esterno Tommaso Squillace, ma in questo caso va vinta la concorrenza del Pisa di Ciccio Cozza, il tecnico che in Calabria lanciò e consacrò il giocatore tra i titolari.

ll ds Fabrizio Ferrigno con il patron Pietro Lo Monaco

ll ds Fabrizio Ferrigno con il patron Pietro Lo Monaco

C’è infine il canale preferenziale con la Salernitana del neo ds Fabiani, al quale Grassadonia ha manifestato l’apprezzamento per il bomber Ginestra, il centrale difensivo Siniscalchi ed il centrocampista Zampa. Ad ogni modo appare improbabile la definizione di una di queste trattative in tempo per la trasferta di domenica con l’Arzanese. La Lega ha disposto intanto lo slittamento di un’ora rispetto all’orario precedente del calcio d’inizio. Alla base motivi di ordine pubblico, dal momento che a Frattamaggiore alle 11 è in programma un’altra gara valida per il torneo di Eccellenza campano.

 

Commenta su Facebook

commenti