Da Genova arriva l’ok di Bega: “Pierre Zaine è pronto a trasferirsi a Messina”

Zaine con la divisa del Williams Connection, club dell’isola caraibica di Trinidad e Tobago
Zaine con la divisa del Williams Connection, club dell’isola caraibica di Trinidad e Tobago

Zaine con la divisa del Williams Connection, club dell’isola caraibica di Trinidad e Tobago

Il caraibico Pierre Kareem Zaine potrebbe aggiungersi presto alla lista dei nuovi acquisti del Messina. La conferma definitiva arriva dalla città della Lanterna ed in particolare da Francesco Bega, già team manager del Genoa e da qualche giorno nuovo direttore sportivo della formazione “Primavera” rossoblu, la stessa nella quale sono cresciuti tre “giallorossi”: il portiere Ettore Lagomarsini, il centrocampista Daniele Siciliano e l’attaccante Daniele Buongiorno.

In realtà Bega cura ormai, almeno in parte, anche il mercato della prima squadra, al fianco di Omar Milanetto, autentica bandiera del club nel quale ha collezionato più di 150 presenze da calciatore, prima di divenirne osservatore, e Fabrizio Preziosi, il figlio del patron Enrico. Nonostante la brusca separazione tra quest’ultimo e Pietro Lo Monaco i rapporti con il sodalizio peloritano sono ottimi e l’ennesima conferma arriva da Bega.

Il team manager del Genoa Francesco Bega, in queste ore in costante contatto con Ferrigno, ed il direttore sportivo rossoblu Rino Foschi.

Il team manager del Genoa Francesco Bega, in queste ore in costante contatto con Ferrigno, ed il direttore sportivo rossoblu Rino Foschi.

“Il Messina ha ribadito nuovamente il suo interesse per Zaine e da parte nostra c’è l’intenzione di farlo partire, per consentirgli di trovare spazio e crescere in un gruppo nel quale già Lagomarsini è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante” ha evidenziato il dirigente ligure, che nel luglio 2012 ha chiuso una lunga carriera che sul campo lo ha visto protagonista tra le altre con Monza, Triestina, Cagliari e Brescia.

“Anche Pierre ha manifestato il suo gradimento per Messina, anche se restano in piedi alcune possibilità alternative, anche in categorie superiori (Juve Stabia in serie B e San Marino in Prima Divisione, ndc). L’operazione potrebbe essere chiusa a breve o slittare alla prossima settimana, come spesso capita nel corso di queste frenetiche settimane di mercato”.

Il 20enne Pierre Kareem Zaine, di proprietà del Genoa, con la maglia della Nazionale di Santa Lucia, piccola isola caraibica

Il 20enne Pierre Kareem Zaine, di proprietà del Genoa, con la maglia della Nazionale di Santa Lucia, piccola isola caraibica

Ad un movimento in entrata potrebbe corrisponderne uno in uscita, come ammette Bega: “Lagomarsini è un punto fermo del gruppo, mentre Buongiorno da qualche settimana è riuscito a trovare spazio. Discorso differente invece per Siciliano, per il quale stiamo vagliando alcune ipotesi. Se troveremo una squadra che potrebbe garantirgli maggiore spazio, concorderemo con il Messina l’eventuale trasferimento”.

Zaine è un esterno sinistro, classe 1993, originario di Santa Lucia, una delle Piccole Antille che sorge tra il Mar dei Caraibi e l’Oceano Atlantico e conta poco più di 174.000 abitanti. Con il Genoa ha collezionato due recenti apparizioni nel campionato “Primavera”. Vanta 8 presenze e 2 reti con la maglia della Nazionale della piccola isola caraibica, avendo disputato tre gare con la formazione Under 23, impegnata nelle Qualificazioni per l’Olimpiade del 2012, e quattro con la Nazionale maggiore che ha preso parte alle Qualificazioni del prossimo Mondiale in Brasile. Entrambe le sue reti sono arrivate nelle sfide con Saint Kitts e Nevis, un’altra isola delle Piccole Antille. A livello di club invece l’esperienza nel Williams Connection, nell’altra isola caraibica di Trinidad e Tobago.

zaine-pierre

Un primo piano di Pierre Kareem Zaine

Prima dell’accordo con il Genoa, Zaine sostenne alcuni provini in Inghilterra, tanto che il suo nome aveva interessato gli osservatori di alcune formazioni spagnole e di ben cinque squadre della Premier League (Arsenal, Tottenham Hotspur, Manchester City, Liverpool e Stoke City). Mai in passato un giovane originario di Santa Lucia aveva ottenuto un accordo con un club italiano e l’operazione ha avuto un risvolto anche commerciale, dal momento che il 20enne è legato da un accordo di sponsorizzazione alla Puma, azienda leader dell’abbigliamento sportivo.

Commenta su Facebook

commenti