Il pari con il Giarre sta stretto al Sant’Agata, ora a +15 sulla zona playout

Sant'AgataIl Sant'Agata in campo con un sopramaglia dedicato all'Ucraina (foto Ambra Romano)

Un punto a testa tra Sant’Agata e Giarre nella 27esima giornata del Girone I del campionato di Serie D. Un pareggio che va bene ad entrambe le squadra, anche se la formazione di casa – all’undicesimo risultato utile consecutivo – può recriminare soprattutto per le occasioni sciupate nel primo tempo. Nella ripresa, poi, si è affievolita l’offensiva locale e il Giarre ha controllato bene i tentativi dei padroni di casa.

Sant'Agata

Il Sant’Agata saluta il suo pubblico al fischio finale (foto Ambra Romano)

È il Sant’Agata a fare la partita fin dal fischio d’inizio, con la squadra di Giampà che già all’11’ con tiro-cross di Calafiore sfiora il vantaggio: sulla sventagliata di Favo, il 33 locale mette in mezzo il pallone ma Giannini devia in angolo. A metà primo tempo primo tiro in porta degli ospiti, con Anastasio che da fuori area cicca la sfera e Bethers controlla visivamente la palla terminare fuori. I padroni di casa rispondono al 25’: Catalano che pennella un cross per Calafiore, ma il colpo di testa termina la propria corsa pochi centimetri fuori dalla rete, a Giannini ampiamente battuto. Al 42’ è Brugnano a tentare la battuta dal limite dell’area dopo una triangolazione con Catalano, ma il tiro è ribattuto dalla difesa giarrese per lo 0-0 alla fine del primo tempo.

Nei secondi 45’ sono poche le occasioni: al 54’ è sempre Catalano ad impensierire Giannini con una punizione che termina a fil di palo. Al 72’ è Alagna al volo, su cross di Cipolla, a trovare le braccia del portiere ospite, poi nel finale prima è nuovamente Brugnano ad avere la palla gol dal limite dell’area sinistro, ma tira debolmente, poi il solito Catalano ancora con un calcio piazzato, ma ancora Giannini risponde presente deviando in corner. Con il pari aumentano a 15 i punti di margine sul Rende e sulla zona playout, mentre il distacco dai playoff, dopo la vittoria del Paternò, è di sei lunghezze.

Sant'Agata

Favo opera un lancio in profondità (foto Marta Ignazzitto)

Sant’Agata Giarre 0-0 
Sant’Agata (3-4-2-1): Bethers; Brugnano, Cipolla, Capone; Cervillera (6’ st Cristiano), Calafiore (36’ st Okito), Favo, Frisenna (24’ st Mazzone); Cicirello (6’ st Bongiovanni), Catalano; Alagna. A disp.: Fernandez, Lanza, Caracò, Sannia, Miceli. All.: Giampà.
Giarre (4-3-1-2): Giannini; Musso, Pertosa, Porcaro, Carrozzino; Anastasio (16’ st Dembele), Baglione (34’ st Padovani), Giuffrida; Cocimano (16’ st Sessa); Agudiak (36’ st Giannaula), Arcidiacono (44’ st Leotta). A disp.: F. La Rosa, A. La Rosa, Iseppon, Limonelli. All.: Cacciola.
Arbitro: Menozzi di Treviso.
Note – Angoli 5-5. Recupero: pt 0’; st 5’. Ammoniti Carrozzino (G), Musso (G) e Alagna (S).

The following two tabs change content below.

Gabriele Ferruccio

Classe 1992, è un Giornalista Pubblicista dal 2020. Ha curato e gestito in passato diversi blog, oltre che l'Area Comunicazione di alcune società sportive.