Il Minibasket Milazzo non sbaglia un colpo. Vittoria playoff a Palermo

Minibasket Milazzo

Anche l’ultima spiaggia per assicurarsi la post season è sfumata via, i sogni playoff infranti contro il Minibasket Milazzo: la GM Palermo se la gioca per tre quarti prima di perdere la testa in un finale thriller, 51-65 al PalaDonBosco.

Che fosse partita tosta lo si sapeva già alla vigilia. La posta in palio troppo alta per non mettere tutto sul piatto. E la GM, difatti, si è ambientata bene al tavolo, giocando d’astuzia fin dai primi possessi: sfruttare i mismatch sui cambi degli avversari la consegna da eseguire, rispettata con cura da Musmeci e Cucchiara, in evidenza sul pitturato. Tempo di schiarire la voce e anche Muratore dice la sua: netto break di cinque punti e GM avanti 16-12 alla prima sirena.

I primi campanelli d’allarme di una serata storta arrivano poco dopo, con Spanò e Amato letali dalla lunga distanza grazie ad una buona circolazione di palla. Milazzo prende fiducia per vie perimetrali, mettendo in apprensione la zona dei verdi, bravi comunque a tenere botta dall’altro lato del campo: servono un altro piazzato di Cucchiara e due liberi di Sorce per preservare il vantaggio, 26-25 all’intervallo.

Azione Minibasket Milazzo

A testa bassa e con poche idee: la GM esaurisce le soluzioni per attaccare la 3-2 di coach Lucifero, spreca tanto prestando il fianco in difesa. La svolta per Milazzo arriva dall’arco, con Spanò, Amato e Coppolino che puniscono ogni rotazione tardiva dei verdi, mentre uno statuario Cerasola S. fa di tutto per ricucire il gap sotto le plance: suoi i canestri che consentono di restare in scia, gli ospiti però non si piegano ed effettuano addirittura aggancio e sorpasso, 41-43 con 10’ da giocare.

Si segna col contagocce e i nervi salgono a fior di pelle: ne esce una partita scorbutica, dominata dagli errori. Nella nebbia Milazzo però conserva un briciolo di lucidità, quanto basta per eludere il forcing della GM, tenuta in vita da una bella giocata di Guastella. Da lì un’altra bomba di Amato semina il panico: i verdi si sgretolano, perdendo contatto nel punteggio e nelle motivazioni. Musmeci, Lupo e Guastella vengono espulsi per proteste, s’apre una serie di viaggi in lunetta infinita: Spanò non trema e Milazzo prende il largo, fino ad imporsi 51-65 nel fortino del PalaDonBosco.

Sfumate le chances di qualificazione ai playoff, la GM dovrà attendere i verdetti dell’ultimo turno di campionato (in cui i verdi saranno a riposo) per conoscere il proprio futuro: due le opzioni, salvezza tranquilla o playout, in bilico tra il quinto o sesto posto in classifica.

GM Basket Academy-Minibasket Milazzo 51-65

Parziali: 16-12; 10-13 (26-25); 15-19 (41-43); 10-22 (51-65)

GM Basket Academy – Muratore 12, Cucchiara 10, Musmeci 8, Cerasola S. 5, Guastella 5, Sorce 4, Lanfranchi 4, Lupo 2, Cerasola M. 1, Biondo, Mazza, Giallombardo ne. All. Lanfranchi F.

Minibasket Milazzo – Spanò 21, Amato 12, Cassisi 9, Barbera 8, Italiano 5, Coppolino 5, Catanesi 5, La Spada ne, Paulesu ne, Cuccuru ne, Maimone ne, Di Paola ne. All. Lucifero.

Arbitri: D. Barbagallo di Acireale (CT) e F. Puglisi di Aci Catena (CT).

Note: Falli: GM 27 – Milazzo 19 (di cui un tecnico).
Espulsi: Musmeci, Lupo, Guastella (GM).

Commenta su Facebook

commenti