L’annuncio del Messina: “Rispettati i parametri Covisoc” entro il termine del 7 luglio

capitale socialeDisposto l'aumento del capitale sociale

L’ACR Messina ha comunicato di “avere inviato in data odierna la documentazione richiesta dalla Covisoc in grado di dimostrare il ripianamento del PA entro i parametri richiesti”, in una breve nota indirizzata alla stampa. La società peloritana ha così rispettato il termine del 7 luglio e martedì prossimo conoscerà la risposta della Commissione di Vigilanza.

Franco Proto

Il presidente dell’ACR Messina Franco Proto

Per rispettare in toto i parametri richiesti dalla Covisoc, che ad inizio mese ha lamentato un indice di indebitamento pari a 330.000 euro, lo staff del consulente legale Mattia Grassani ha suggerito al club un riassestamento dello stato patrimoniale. Secondo indiscrezioni, il presidente Franco Proto avrebbe inoltro disposto un aumento del capitale sociale.

Operazioni che, in aggiunta ai crediti vantati in Lega, hanno consentito di chiudere la delicata partita economica. Il mese di luglio sarà caratterizzato da svariate tappe: l’11 luglio sarà la Covisoc ad esprimersi, mentre il 20 si pronuncerà il Consiglio Federale. Appuntamenti ai quali il Messina può guardare adesso con maggiore ottimismo, anche se sarà ovviamente necessario produrre ulteriore documentazione, in grado di attestare il rispetto degli altri adempimenti richiesti.

Commenta su Facebook

commenti