Il Castrovillari fa festa a Messina. Il Fc va ko e sprofonda a -6 dai playoff

CarrozzaCarrozza ha lasciato i compagni in dieci uomini

E’ un Footbal Club Messina ancora schiavo dei propri limiti quello che cade al “Franco Scoglio” contro un coriaceo Castrovillari. Il 2-0 finale in favore degli ospiti è firmato da La Ragione al 38′ e da Gagliardi al 96′, ma i padroni di casa hanno giocato in dieci dal 46′ del primo tempo per il rosso inflitto a Carrozza, reo di aver colpito un avversario a palla lontana.

Il pre-partita – Dimenticare il roboante 3-0 del derby mantenendo intatto entusiasmo, questo il difficile compito per la squadra di un acciaccato Massimo Costantino, oggi in panchina con una stampella, che vuole continuare la rincorsa alle posizioni che contano anche contro l’ottimo Castrovillari di Sasà Marra. L’assenza che conta in casa peloritana è quella di Paolo Carbonaro, autore di una doppietta contro l’Acr, fermato per squalifica. Le altre novità rispetto alla stracittadina sono rappresentate da Quitadamo, che insieme a Fissore forma la coppia difensiva. Le new entry rispetto a domenica scorsa sono Correnti come terzino destro e Carrozza mezzala.

Quitadamo

Quitadamo in azione contro il Castrovillari (foto Familiari)

La Cronaca – Le battute iniziali mostrano un Castrovillari deciso a fare la partita, ma il primo brivido lo creano i padroni di casa al 7’, bello spunto di Coria sulla destra che mette dal fondo, ci prova Dambros da posizione ravvicinata ma molto defilata e Aiolfi mette in corner. Il fronte d’attacco giallorosso funziona e si rende pericoloso al 18’, Coria sfonda e serve Bevis che calcia a botta sicura, ma la sua conclusione viene ribattuta in corner da un difensore calabrese. Prima parte di gara molto bloccata, le due squadre sembrano annullarsi, da qui una gara giocata a ritmi accettabili ma con pochi sussulti. In modo completamente inaspettato arriva il vantaggio ospite al 38’, La Ragione raccoglie un traversone basso dalla sinistra e indisturbato fredda Aiello con un diagonale. Vantaggio immeritato per il Castrovillari, bravo a capitalizzare al meglio l’unica occasione creata, ma non si può non sottolineare l’atteggiamento passivo della difesa giallorossa.

striscione

Lo striscione dedicato all’undici vittorioso con l’Acr (foto Familiari)

La reazione dei padroni di casa però c’è ed è immediata, poco dopo ci prova Fissore di testa sugli sviluppi di un corner dalla sinistra, ma Aiolfi blocca. L’estremo calabrese si supera al 44’, quando con un volo respinge un corner un bel tiro di Dambros dal limite che sembrava destinato in fondo al sacco. Nel primo minuto di recupero l’episodio che complica ulteriormente i piani dei padroni di casa: Carrozza viene espulso per aver strattonato a palla lontana un avversario, il sig. Canci di Carrara mostra direttamente il cartellino rosso all’indirizzo del giocatore peloritano che lascia la sua squadra in 10. Ultimo brivido di una prima frazione equilibrata e che gli episodi hanno nettamente indirizzato in favore dei rossoneri calabresi. Dagli spogliatoi esce un Football Club volenteroso e capace di far girare il pallone più rapidamente, ma gli unici “pericoli” per Aiolfi arrivano solo da qualche calcio piazzato, visto che i traversoni non vengono mai raccolti da nessuno per carenza di centimetri.

Aladje

Aladje è subentrato nella ripresa ma è ancora in ritardo

Nel secondo tempo si vede una gara più tesa, il gioco è spesso fermo e spezzettato e questo favorisce un Castrovillari intenzionato a congelare il risultato. Poco dopo l’ora di gioco ci prova Coria dalla distanza, Aiolfi vede il pallone spegnersi sul fondo. Ben più pericoloso il tentativo dell’argentino al 63′, palla poco distante dall’incrocio dei pali. Al 65′ Costantino si gioca il tutto e per tutto inserendo Aladje al posto di Fissore, aumentando notevolmente la trazione offensiva della sua squadra.  Il cambio però non sortisce gli effetti dovuti, il Castrovillari gestisce il risultato senza troppi patemi perché il reparto offensivo peloritano sembra patire l’assenza di Carbonaro. Al 79′ ospiti vicini al 2-0, azione personale di Chironi ma Aiello si supera nel tu per tu, la palla rimane in gioco e Rosi manda alto in girata. Poco dopo ancora La Ragione pericoloso con un diagonale rasoterra, palla che sfiora il palo. Al 90′ cross di Dambros dalla destra ma il colpo di testa di Aladje è debole e si spegne sul fondo. Così arriva il 2-0 finale al 96′ firmato da Gagliardi, che si presenta a tu per tu con Aiello e lo fredda in diagonale. Prestazione opaca ma tutto sommato volenterosa per un Fc Messina, apparso con le polveri bagnate negli ultimi 16 metri ma che può recriminare per alcuni episodi per nulla favorevoli.

Dambros

Dambros non è riuscito a compensare l’assenza di Carbonaro

Il tabellino. Fc Messina – Castrovillari 0-2
Marcatori: 38’ La Ragione, 96′ Gagliardi
Fc Messina: Aiello, Giuffrida, Marchetti, Fissore (65′ Aladje), Carrozza, Quitadamo, Brunetti, Correnti, Coria, Bevis, Dambros (81′ A. Marchetti). A disposizione: Oliva, Casella, Miele,, Pini, Camara, Santapaola, Chiappino, All. Costantino.
Castrovillari: Aiolfi, Barilaro, Greco (49′ Grimaldi), Lanza(52′ Mansueto), Ferrante, Vona, Consiglio (64′ Rosi), Chironi, Puntoriere (73′ Gagliardi), Miocchi (76′ Buda), La Ragione. A disposizione: Marchese, De Pace,   Bellomonte, Krajina, All. S. Marra.
Arbitro: M. Cianci di Carrara. Assistenti: M. Vagheggi di Arezzo e P. Brodoni di Terni.
Note – Ammoniti: Fissore (M), Ferrante (C), Consiglio (C), Grimaldi (C), Dambros (M), Quitadamo (M). Espulso: 46’ pt Carrozza (M) per un colpo ad un avversario a palla lontana.

Commenta su Facebook

commenti