Il Basket School Messina piega all’over time la resistenza del Palagonia

Bella ed incerta gara tra la Fortitudo Palagonia ed il Basket School Messina, conclusa solo al supplementare a favore dei peloritani con il punteggio di 74-83. Alla Palestra Leonardo Da Vinci di Catania è andato in scena un match avvincente che ha fatto registrare il duello tra due big per la categoria, da una parte Tomas Di Dio (autore di ben 41 punti) e dall’altra l’americano Cornelius Dillard (37), due giocatori che poco hanno a che vedere con la categoria.

Tomas Di Dio (Basket School Messina)

Tomas Di Dio (Basket School Messina)

Messina parte con Adorno febbricitante in panca (giocherà e sarà decisivo solo l’ultimo quarto) ma conduce i primi due tempini grazie anche alla serata di grazia dell’ex acese Di Dio, vero e proprio trascinatore degli “scolari”. Dillard per i padroni di casa è assoluto dominatore sotto canestro, Calderazzo e soci hanno il loro da fare per tentare di fermarlo. Le due squadre vanno al riposo sul 25-33. Il Palagonia, che in casa schiera i due colored Dyke e Dillard, resta sempre in scia dei messinesi ed il terzo parziale è un vero botta e risposta tra i due protagonisti del match (24-22 e 69 pari).

La partita continua sui binari dell’incertezza, nell’ultimo quarto Baldaro si affida all’esperienza del malconcio Gabriele Adorno, il quale, proprio allo scadere quando il tabellone è sul punteggio di 69-67, subisce un fallo su tentativo dalla lunga distanza. L’ex play dell’Amatori Messina fa 2 su 3 dalla lunetta e si va all’over time. Senza i due americani usciti per falli,  il supplementare viene gestito senza fatica dai messinesi, che si aggiudicano il parziale per 5 -14, collezionando il sesto successo stagionale, che vale ancora la prima posizione in classifica a pari merito con la Polisportiva Alfa.

Nota di merito per l’americano di Sigonella Dillard, che si è dimostrato pivot di ben altra categoria, dotato oltre che di un fisico statuario ed anche di eccellente tecnica e per il “toscano” Di Dio, il quale continua ad essere l’arma in più per il Basket School. Da segnalare, in fine, la buona prova offerta da Occhino, ragazzo messinese in crescita costante.

Tabellino:

Fortutudo Palagonia-Basket School Messina 74-83 dts

Fortitudo Palagonia: Musumeci 11, Viola, Alba, Calcagno 3, Dyke 2, Dillard 37, Di Martino, Murgo 19, Strano ne, Caputo, Giurlando 2. All.: Garretto..

Basket School Messina: Caruso ne, Bonfiglio 3, Trimarchi, Adorno 6, Casile ne, Donia Sofio 5, Occhino 12, Di Dio 41, Andronico 7, Calderazzo 9. All.: Baldaro.

Parziali: 14-16, 11-17 (25-33); 20-14 (45-47 ),24-22 (69-69); 5-14 (74-83).

Arbitri: De Giorgio e Di Franco.

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti