Il Gruppo Zenith Messina a Capo d’Orlando per mantenere il primato

Carnazza e Mazzù del Gruppo Zenith Messina

Mercoledì di campionato per il Gruppo Zenith Messina, impegnato nel match valevole per la seconda giornata di ritorno del torneo di Serie D Regionale, sul parquet del PalaFantozzi contro la Nuova Agatirno. Il club del presidente Zanghì ha accettato con molta sportività la proposta della società satellite dell’Orlandina di spostare la gara programmata per sabato scorso. Così le due formazioni si ritroveranno di fronte in infrasettimanale, dopo la gara giocata nel girone di andata e vinta dai peloritani per 82-70. Proprio in quella partita, coach Baldaro ebbe modo di costatare la pericolosità del team allenato da Renato Franza, composto da under 18 e 20 della società paladina. Rispetto alla gara del PalaTracuzzi ci sarà Munastra, che insieme a Giorgio Galipò ha partecipato alla sfortunata trasferta canturina dell‘Orlandina. Questi ragazzi, insieme allo straniero Babilodze ed al lungo Albo, saranno quelli da tenere maggiormente d’occhio in un match che si annuncia ricco di insidie.

Gabriele Adorno in azione

Gabriele Adorno in azione

Contro la squadra che ha dato in questa stagione l’unico dispiacere al Balestrate, gli “Scolari” saranno chiamati a giocare con grande attenzione e mantenere alta l’intensità per tutti i quaranta minuti. Dopo la vittoria interna della Lipari Conusulting, inevitabilmente il Gruppo Zenith Messina sarà “costretto” a vincere, per non perdere terreno rispetto alla squadra alcamese e riagganciarla al primo posto della graduatoria. In quello che è il secondo di tre derby consecutivi (il successivo si giocherà nell’impianto di via Roccaguelfinia contro la Cestistica Torrenovese), torna a disposizione di Dani Badaro l’ala Ciccio Mazzù, sarà della gara anche Gabriele Adorno, uscito anticipatamente nel derby con l’Amatori per un risentimento muscolare.

Palla a due per Nuova Agatirno – Gruppo Zenith Messina alle ore 20,30 di mercoledì 20 gennaio, dirigeranno il match Giuseppe Catania e Antonio Alosi di Barcellona Pozzo di Gotto.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com