Grassadonia (VIDEO): “Belli gli applausi del pubblico”. Vivarini (VIDEO): “Complimenti al Messina”

Gianluca Grassadonia (foto Luca Maricchiolo)
Gianluca Grassadonia (foto Luca Maricchiolo)

Gianluca Grassadonia (foto Luca Maricchiolo)

Appuntamento con la vittoria casalinga ancora rimandato per il Messina, alla settima gara consecutiva senza i tre punti al “San Filippo”, ma la prestazione offerta al cospetto del Teramo fa vedere il bicchiere decisamente mezzo pieno.

“E’ stata una buona prestazione da parte dei ragazzi – afferma il tecnico Gianluca Grassadoniae sono contento dell’applauso che ci ha riservato il pubblico a fine gara. Siamo noi a doverli riconquistare. Sin dal primo giorno ho chiesto ai giocatori di avere un’anima e di esprimere il mio concetto di calcio. Nonostante il gol incassato la squadra è stata brava a non mollare e a continuare a crederci. La ritengo una buona base di partenza. Conoscevamo la forza del Teramo sulle palle inattive, ma sono stati più bravi, sfruttando i maggiori centimetri”.

Sulla sua identità tattica l’allenatore giallorosso aggiunge: “Sapevamo di dover aver pazienza e di non dover commettere l’errore di affidarci ai lanci lunghi. Mi piacciono le squadre che non indietreggiano e che pressano alto. I complimenti di Vivarini ? L’ho già incrociato in passato, si tratta di un allenatore che stimo molto”.

Vincenzo Vivarini, tecnico del Teramo (foto Luca Maricchiolo)

Vincenzo Vivarini, tecnico del Teramo (foto Luca Maricchiolo)

ll calendario riserva adesso al Messina due trasferte consecutive sui campi di Martina e Ischia, tra la fine dell’andata e l’inizio del ritorno. “La classifica è brutta, siamo consapevoli di dover ancora pedalare. Con il Martina sarà uno scontro diretto importante e poi qualunque formazione da qualcosa in più del solito quando affronta il Messina. Dovremo giocare con il piglio giusto e mi auguro che la squadra sia pronta per questa battaglia”.

L’allenatore del Teramo, Vincenzo Vivarini, ha analizzato così i 90′ del “San Filippo”: “In questo campionato non c’è mai nulla di scontato e occorre sempre stare molto attenti. E’ stata una partita vibrante, tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto. ll Messina ci pressava alto, non facendoci giocare e attuava un gioco molto veloce, per questo vanno rivolti loro i complimenti per la prestazione. Il gol di Caidi ? Lavoriamo tanto sui calci piazzati, abbiamo la struttura per essere pericolosi”.

Vivarini si sofferma quindi sull’andamento del torneo: “E’ importante far punti per avere la giusta continuità. Si tratta di un campionato particolare, nel quale conta chiudere tra le prime otto, non per forza primi. Il Messina, ad esempio, ha tutto il tempo di recuperare e di arrivare nelle prime posizioni. Non ci sono squadre che mollano, ogni partita è tirata fino all’ultimo e per questo mi auguro che ci sia servita la lezione derivata dalle due sconfitte con Arzanese e Castel Rigone. Il mercato ? Tutte ricorreranno alla finestra invernale e lo faremo anche noi, per arrivare al meglio al rush finale”.

L’intervista video con l’allenatore del Messina, Gianluca Grassadonia:

L’intervista video con l’allenatore del Teramo, Vincenzo Vivarini:

Commenta su Facebook

commenti