Giacobbe soddisfatto dopo Palmi: “Buon punto in un campo difficile”

Mirko GiacobbeMirko Giacobbe con la divisa del Due Torri

Il Due Torri esce indenne dalla difficile trasferta di Palmi, da molti considerata una delle più insidiose del campionato. Anche in terra calabrese la squadra di Venuto ha mostrato tutte le proprie qualità, a partire da una sapienza tattica davvero encomiabile per una rosa la cui età media è di appena 21 anni.

Mirko Giacobbe

Mirko Giacobbe

Quarto risultato utile consecutivo e piazza subito sotto il podio mantenuta, tuttavia non c’è rammarico per ciò che poteva essere e non è stato: “Palmi era un campo molto difficile, il mister ci aveva avvertito anche perché loro in casa hanno perso solo una partita contro l’Agropoliha dichiarato Mirko Giacobbe – secondo me è un buon punto guadagnato in un ambiente caldo. Il risultato è anche quello giusto perché si sono viste due squadre che si sono limitate a vicenda”.

I pirainesi hanno confermato di avere una fase difensiva difficile da superare, con l’intera squadra a muoversi in fase di non possesso palla, mentre lì davanti per fare il definitivo salto di qualità forse manca un pizzico di cattiveria: “E’ vero segnamo poco, finora abbiamo realizzato solo 13 gol, ma siccome subiamo altrettanto poco spesso sono gol decisivi. E’ difficile assistere a goleade in questa categoria – ha continuato Giacobbe – però va bene così, se penso che abbiamo affrontato le prime tre della classe, cioè Siracusa, Cavese e Frattese e nessuna delle tre ci ha fatto gol, vuol dire che chiudiamo bene gli spazi e quando c’è da soffrire anche contro chi è più forte di noi. Per le nostre caratteristiche dobbiamo giocare di rimessa, quindi ci adattiamo”.

Mirko Giacobbe porta in vantaggio il Due Torri con la prima rete dell'incontro

Mirko Giacobbe porta in vantaggio il Due Torri contro la Cavese

Dicembre è mese di calciomercato, le prestazioni del Due Torri non saranno passate inosservate agli operatori più attenti, ma Giacobbe non crede che qualche elemento possa essere distratto dalle solite sirene: “Non credo, siamo un gruppo affiatato, ovviamente non mancano le richieste per i nostri pezzi pregiati. Siamo una rosa di ragazzi intelligenti anche se giovani, non credo che ci saranno particolari rivoluzioni. Il mio futuro? Ancora al Due Torri”.

I biancorossi chiuderanno l’anno con il match interno contro l’Agropoli e l’affascinante trasferta al “Granillo” contro il Reggio Calabria, Giacobbe ammette candidamente di firmare per 4 punti: “E’ chiaro che cercheremo di fare più punti possibili. Il nostro obiettivo primario è arrivare il prima possibile ai 43 che servono per la salvezza. Essere lì a contatto con le grandi è una bella sensazione, però prima ci sono due gare difficili. Ottenere una vittoria e un pareggio con l’Agropoli e a Reggio Calabria sarebbe un bel risultato, anche perché i calabresi sono un’ottima squadra e anche quando all’inizio hanno perso qualche punto sapevo che prima o poi sarebbe emerso il loro valore”.

Commenta su Facebook

commenti