Foggia, manca un punto per la Serie B. Colpi di Akragas e Monopoli, Taranto ultimo

FoggiaFanno festa i tifosi del Foggia

Non c’è ancora il verdetto più importante dopo la trentacinquesima giornata del girone C di Lega Pro. Al Foggia manca infatti un solo punto per festeggiare la matematica promozione in Serie B. In uno “Zaccheria” stracolmo i “satanelli” battono 1-0 la Reggina grazie al centro di Loiacono al 55’. Cavalcata trionfale per la squadra di Stroppa che a tre turni dal termine si porta a +8 sul Lecce (con il vantaggio negli scontri diretti), bloccato sull’1-1 dal Matera. A Negro risponde l’ex messinese Ferreira per il pari del “XXI Settembre”. Altro 1-1 in Virtus Francavilla-Juve Stabia. Nzola sblocca per i padroni di casa, Ripa rimette la situazione in equilibrio all’81’. Il Fondi passa di misura (1-0) ad Andria: Calderini il match-winner.

L’Akragas festeggia il vantaggio

Andando alla zona calda importante successo dell’Akragas contro la Casertana. L’1-0 è siglato da Klaric. Per gli uomini di Di Napoli balzo in avanti a 38. Pesantissimo il gol di Genchi, proprio al 90’, che regala al Monopoli la vittoria a Taranto. I biancoverdi, quintultimi, sono ora a quota 37. La Paganese evita in extremis il ko casalingo con la Vibonese. Sowe, al 4’, timbra il vantaggio dei rossoneri. Cicerelli su rigore all’86’ rimedia per gli azzurrostellati. Dopo il blitz (4-3) di Messina il Melfi è ora penultimo, scavalcando il Taranto che ad oggi retrocederebbe direttamente in Serie D.  Si complica la strada verso la salvezza della squadra di Lucarelli, a +2 sulla zona playout e con l’imminente penalizzazione in arrivo. Il Catanzaro regola 1-0 Siracusa con Icardi, mentre il Catania crolla ancora, cedendo 2-0 al “Massimino” contro il Cosenza. Pratica archiviata dai silani già nel primo tempo: Letizia e Statella a segno. Ora spazio agli ultimi 270’ di regular season.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti