Eccellenza 2014/15, Città di Messina, Igea Virtus, Milazzo e Taormina le quattro alfieri della Provincia

La formazione dell'Igea Virtus

Saranno soltanto quattro le compagini della provincia di Messina che parteciperanno all’Eccellenza 2014/15 alla luce dell’esito del ripescaggio dell’S.S. Milazzo (in procinto di annunciare l’arrivo nello staff dirigenziale di Benedetto Bottari) che raggiungerà nel massimo torneo calcistico dilettastico regionale il Taormina, l’Igea Virtus (foto in alto) e il Taormina tutte inserite nel Girone B.

Il presidente del Città di Messina Elio Conti Nibali (foto Giovanni Isolino)

Il presidente del Città di Messina Elio Conti Nibali (foto Giovanni Isolino)

Lo scorso anno nel medesimo girone c’erano anche il Rometta (oggi trasferito e ridenominato F.C. Spadaforese) e il Mazzarrà, entrambe retrocesse, e la Tiger Brolo promossa in Serie D, da dove però proviene il già citato “Città” del presidente Elio Conti Nibali che solo prima delle scadenze ha optato per questo torneo e non per la Promozione come più volte ipotizzato. Nel Girone A c’era però in aggiunta il Rocca di Capri Leone.

Le polemiche sui ripescaggi e sulla composizione dei due gironi non sono mancate, e su tutte quelle della squadra nebroidea del presidente Salvatore Giacobbe che puntava alla riammissione al pari di Palazzolo, Pistunina (di fatto estromessa dalla presenza del Città di Messina), la Folgore Selinunte Castelvetrano e la Ligny Trapani. Già estromesse dalla graduatoria il Rometta/Spadaforese e la Leonzio.

Benedettto Bottari, dirigente in pectore per il S.S. Milazzo

Benedettto Bottari, dirigente in pectore per il S.S. Milazzo

A generare il primo ripescaggio era stato il fallimento in Serie D del Ragusa, mentre il secondo che ha premiato i palermitani del Monreale è stato originato dal forfait del Licata. Mentre più di una nube sembrava accompagnare le sorti del Paternò, speriamo che fossero di un temporale estivo e non il preludio ad una nuova annata caratterizzata da situazioni anomale.

Criteri geografici anche per la suddivisione delle 32 formazioni in due gironi, presto risolto con lo spostamento dei madoniti della Castelbuonese nel raggruppamento orientale con messinesi, catanesi e siracusane. A pesare sulla decisione anche il probabile “esilio” dal terreno di gioco di casa e l’indicazione nel “Nuovo Comunale” di Rocca di Capri Leone quale sede alternativa.

Nota a margine della composizione dei tornei, un verdetto per questioni di emolumenti e rimborsi non corrisposti ad un vecchio tesserato per gli jonici del Taormina che tra inibizione a tempo e ammenda pecuniaria, si sono visti infliggere anche un punto di handicap alla propria classifica.

La composizione dei due gironi:

Una formazione del Taormina

Una formazione del Taormina

Girone A – Alcamo, Atletico Campofranco, Dattilo, Kamarat, Marsala 1912, Mazara, Monreale, Mussomeli, Paceco 1976, Parmonval Palermo, Pro Favara, Ribera, Riviera dei Marmi, Sancataldese, San Giovanni Gemini e Serradifalco.

Girone B – Acireale, Castelbuonese, Catania San Pio X, Città di Messina, Città di Rosolini, Città di Scordia, Città di Siracusa, Città di Vittoria, Giarre, Igea Virtus Barcellona, Misterbianco, Modica, Paternò 1908, Sporting Viagrande, Sportsoccer Milazzo e Taormina.

Ufficializzati anche gli accoppiamenti, sempre in ordine geografico, per i sedicesimi della Coppa (andata 23/24 agosto, ritorno 30/31 agosto) prova generale per il successivo avvio dei campionati:

Serradifalco-Sancataldese
Atletico Campofranco-Mussomeli
San Giovanni Gemini-Kamarat
Pro Favara-Fc Ribera
Mazara-Alcamo
Marsala-Paceco
Riviera Marmi-Dattilo
Monreale-Parmonval
Castelbuonese-Igea Virtus
SS Milazzo-Città di Messina
Taormina-Giarre
Sporting Viagrande-Acireale
Paternò-Misterbianco
San Pio X- Città di Scordia
Città di Rosolini-Città di Siracusa
Modica-Città di Vittoria

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com