La Costa d’Orlando mette la quarta con l’ala Vazzana

Pietro Vazzana ai tempi dell'Amatori Messina

Era più di un semplice rumor da tempo circolante nell’ambiente cestistico provinciale, e la redazione di MessinaSportiva.it nella rubrica di mercato curata dal nostro Carmelo Minissale aveva anticipato l’esito positivo alla trattativa che ha porta l’ala Pietro Vazzana (foto in alto) alla Costa d’Orlando.

Mauro Giuffré con Peppone Condello, artefici del progetto Costa d'Orlando

Mauro Giuffré con Peppone Condello, artefici del progetto Costa d’Orlando

La giovane società paladina dell’ambizioso presidente Mauro Giuffrè, al suo secondo anno di attività, si presenterà ai nastri di partenza della prossima Serie C Nazionale in cui l’attendono molti derby e sfide dal grande fascino.

L’arrivo di Vazzana (classe 1989) testimonia la qualità di un progetto intrapreso dalla squadra guidata dal tecnico e direttore sportivo GiuseppePepponeCondello che punta ad affidare la regia della squadra all’argentino, ex Upea, Pablito Albertinazzi.

Dopo gli arrivi dei giovani Luca Sgrò e Lorenzo De Lise, e la conferma scontata del capitano, la guardia romana Federico Antinori, il club biancorosso ha definito l’ingaggio dell’ex Viola Reggio Calabria nel cui settore giovanile si era formato ai tempi in cui oltre lo Stretto si respirava l’aria della Serie A e giocava l’attuale stella della NBA, Manu Ginobili.

Vazzana in azione con la maglia dell'Amatori Messina

Vazzana in azione con la maglia dell’Amatori Messina

La carriera di Vazzana poi si è mossa in tondo tra Calabria e Sicilia: l’approdo all’Audax, i passaggi all’Acireale e all’Amatori Messina, prima dei ritorni in terra calabrese con l’altra reggina della Vis e poi a Cosenza. Ala duttile sia per la fisicità sotto il ferro, ma soprattutto per il mortifero tiro dall’arco che ne ha caratterizzato il curriculum nella categoria,  con 18,7 punti di media lo scorso anno che lo collocano tra i migliori venti marcatori della quinta serie della palla a spicchi nazionale.

«Ho scelto – commenta Vazzana motivando la sua scelta – di tuffarmi in questa nuova avventura siciliana perché Capo d’Orlando è una città di basket. Sono sicuro che con la Costa d’Orlando vivrò intense emozioni, sono qui per questo. Conosco coach Condello da tempo, è un allenatore stimato e che lavora sodo. Ho parlato a lungo con lui prima di decidere e ho capito che la società punta in alto. Non so se lotteremo per vincere il campionato o meno, quello lo dirà il campo. So che c’è un progetto e che c’è fame di vittorie e questo mi ha convinto a vestire questa casacca. Il mio obiettivo è quello di migliorarmi ancora dopo la scorsa stagione, aiutando così la squadra ad ottenere più successi possibili».

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva