Il derby del Tirreno va alla Lepro Spadafora. Prova caparbia del Città di Milazzo

Time out Piero Lepro Spadafora

La Piero Lepro Spadafora si è aggiudicata il derby del Tirreno ed ha conquistato due punti fondamentali nella corsa alla salvezza a discapito del Città di Milazzo, fanalino di coda del girone che ha comunque onorato al meglio l’impegno. I mamertini infatti non sono riusciti a lasciare quota zero in classifica ma hanno mostrato coraggio ed autostima, elementi imprescindibili in chiave futura. L’avvio di gara al PalAlberti è equilibrato, causa imprecisione al tiro di entrambe le compagini. Nel secondo quarto invece i ragazzi ospiti di coach Luigi Maganza hanno preso in pugno la partita e con un Barbera (18 punti) in grande spolvero sono riusciti ad allungare ed andare al riposo lungo sul +14. Al rientro in campo gli Spartans hanno raggiunto anche il +20, grazie ad un’ottima intensità di tutto il quintetto e la precisione al tiro del funambolo Stuppia (oltre quota 20), ma nel finale di frazione la tanta imprecisione a canestro e la reazione della squadra di casa, trascinata dal frizzante Maskulia (29 punti) e da Spanò (22), hanno permesso al Città di Milazzo di recuperare e presentarsi all’ultima frazione sul -8. Nell’ultimo quarto la Piero Lepro Spadafora è riuscita a ben controllare e resistere al tentativo di ritorno dei mamertini e si è aggiudica la gara con il punteggio di 77-82. Successo fondamentale per la matricola giallonera che adesso proverà a blindare definitivamente il discorso salvezza nelle ultime giornate che restano di una stagione che comunque verrà ricordata a lungo nell’ambiente tirrenico per essere l’inizio di un progetto consolidato e concreto.

Milazzo-CocuzzaTabellino
Città di Milazzo – Piero Lepro Spadafora 77-82
Milazzo: Giorgianni C., 5 Spanò 22, Maimone, La spada A. 2, Italiano 8, Cuccuru, Vukcevic 6, Labellarte, La Spada G. 5, Maskulia 29, Gitto. All. Giorgianni F.
Spadafora: Barbera 18, Mondello, Di Dio, Squadrito, Scozzaro 12, Nomefermo, Sofia 14, Vento, Mobilia 17, Stuppia 21, Colosi. All. Luigi Maganza
Arbitri: Spanò – Ferraro

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti