Definiti dalla Clc Messina gli staff tecnici per la nuova stagione

Roberto Lo Re confermato head coachRoberto Lo Re confermato head coach

La Clc Messina ha definito l’organigramma societario e tecnico per la prossima stagione. Si parte con le conferme di Roberto Lo Re nel ruolo di direttore tecnico e di Antonio Mangano in quello di direttore sportivo. La principale novità della prossima stagione, però, riguarda i seniores. Infatti accanto al primo quindici, che disputerà il campionato di serie B, ci sarà anche la squadra cadetta che parteciperà al campionato di serie C in un’ottica di crescita e consolidamento dei valori tecnici.

Touche presa dal Clc Rugby Messina ( foto V. Nicita Mauro)

In serie B confermato in panchina il duo composto da Roberto Lo Re e Matteo Capodici mentre il nuovo manager sarà Andrea Bucchiarone.  In serie C la panchina è stata affidata a Nicola Alibrandi e Davide Previti, manager sarà Marzio Cesareo.  Confermati anche i tecnici di under 18 e under 16. Peppe Arbuse e Saverio Plasmati, con Renato Filetti nuovo manager, infatti, guideranno gli under 18 mentre in under 16 saranno al timone Peppe Lucchese e Titti Magnisi con Milo Di Bartolo nuovo dirigente.  In under 14 proseguono il loro lavoro Giuliana Campanella e Davide Previti con Gaspare Spadaro che sarà il manager. Anche nel settore propaganda arriva la conferma di Domenica Martinello nel ruolo di tecnico con Antonino Biancuzzo dirigente. Sarà invece Pippo Santilano il nuovo responsabile del reclutamento. Sono in corso di definizione anche le cariche del settore femminile.

Sul fronte organico, in serie B sono stati confermati tutti i protagonisti della passata stagione, con l’eccezione del francese Hugo Ara che è rientrato in patria. Gruppo che potrà contare sui numerosi  ’99 provenienti dall’under 18 che ha vinto il titolo regionale. La società sportiva universitaria del Cus Unime e la CLC Messina hanno, infine siglato un accordo di collaborazione che le vedrà interagire per sviluppare le rispettive mission. L’intesa, tra due delle principali realtà sportive cittadine, va nella direzione dello sviluppo tra team che, grazie a un management fortemente motivato, hanno mostrato in questi anni i maggiori trend di crescita nei rispettivi settori.

Commenta su Facebook

commenti