Ctv, Barbera: “La salvezza come un’altra promozione”. Contino: “Naso monumentale”

Antonio Barbera presidente Ctv

Il Ctv Messina può festeggiare la meritata permanenza in serie A1, cominciando a guardare ad un futuro ancora più ambizioso. Sui campi di viale della Libertà è arrivato ufficialmente il verdetto che era ormai già scritto dopo il perentorio successo di Palermo: “Grazie al 5-1 dell’andata avevamo già ipotecato la salvezza – dice il presidente Antonio Barbera – dovendo vincere due soli incontri al ritorno. La squadra si è dimostrata completa e compatta, senza punti deboli. La salvezza vale per noi un’altra promozione. Qualche piccolo errore legato all’inesperienza c’è stato al primo anno in A1, però è una soddisfazione immensa vedere la nostra squadra andare a vincere a Genova, perdendo alcune partite per un soffio ma dimostrando di potersela giocare con tutti, lottando sempre e comunque su ogni punto. Il voto alla squadra? Assegnerei un 8 pieno, anche un 9. La nostra missione era quella di salvarci e l’abbiamo raggiunta. Siamo stati tutti bravi”.

Ctv Messina

Uno su tutti l’uomo della salvezza: “Gianluca Naso ha fatto un campionato fantastico – aggiunge Barbera – dimostrando grande attaccamento al Circolo e fungendo da esempio per tutti, anche per i nostri ragazzi, che hanno dato tutto, ottenendo dei punti importanti, senza avvertire la pressione che poteva derivare da un campionato di A1. Il nostro Circolo ha un’impostazione familiare che dà la possibilità di giocare in casa anche quando si è fuori. Lo si è visto con il tifo che c’è stato a Palermo. Il futuro? Il prossimo anno c’è l’idea di fare qualcosa in più. Vedremo di divertirci, vogliamo che la Sicilia venga portata avanti con orgoglio”.

Antonio Barbera e Salvi Contino

Ecco anche il bilancio del direttore sportivo Salvi Contino: “E’ stata una salvezza meritata, un risultato meraviglioso per tutti noi e per la città, che ci permetterà di poter giocare anche l’anno prossimo la Serie A1, quando cercheremo di soffrire ancora meno”.

Nei playout è maturata una vittoria netta: “A Palermo abbiamo vinto 5-1, aggiudicandoci però due incontri al terzo set. Onore a Palermo, ma noi siamo stati molto determinati. Al ritorno, quindi, è stato tutto molto più semplice. Gianluca Naso? E’ stato monumentale. Determinante sin dall’anno scorso, ci ha dato quel valore aggiunto per la promozione, dimostrando grande professionalità anche quest’anno. Quique Lopez Perez ha giocato molto bene, mentre Trungelliti ha vinto una partita molto difficile a Vigevano. Famà ha sofferto da numero 3, inoltre faccio un plauso a Fausto e Giorgio Tabacco che sono stati davvero straordinari. Merito pure a Fucile che ci ha raggiunti dall’America. Grazie anche al capitano Gino Visalli e al vice capitano Ciccio Caputo, abbiamo dimostrato di essere un gruppo coeso. Sono convinto che il prossimo anno faremo ancora meglio. Il nostro è il Circolo dove si è vista la maggiore passione, ogni domenica c’è stata tantissima gente. I soci sono straordinari, senza di loro non potremmo fare nulla”.

 

Commenta su Facebook

commenti