Costantino: “Il Licata ha grandi individualità, ma abbiamo lavorato duramente”

Massimo CostantinoIl tecnico del Fc Messina Massimo Costantino in sala stampa

Per il Fc Messina è alle porte la prima di due gare che possono valere una stagione. Il tecnico Massimo Costantino in settimana ha testato moduli e uomini, mischiando le carte anche nella partitella infrasettimanale. Nel possibile undici titolare si è rivisto Carbonaro, ma non Agnelli, che è diffidato. Provati entrambi i 2002, Aita in difesa e Bianco in attacco, mentre Casella è stato impiegato anche sulla corsia opposta a quella che solitamente è di sua competenza.

Domenico Marchetti

Un controllo acrobatico di Domenico Marchetti

In fase di presentazione, l’ex allenatore della Vigor Lamezia è soddisfatto per l’applicazione mostrata dal gruppo: “La squadra sta bene. Abbiamo svolto un ottimo lavoro, cercando di concentrarci al massimo per tutta la settimana. Al di là dell’assenza di Palma, unita a qualche altro piccolo problemino fisico occorso ad altri giocatori che stiamo valutando in queste ore, siamo pronti a vivere una sfida molto importante”. 

L’avversario, che si è rinforzato alla vigilia con gli innesti di Orlando e Souare dall’Acireale, ha già fermato Acr e Gelbison, le prime due della classe: “Il Licata non lo scopro certo io. È una squadra forte con ottime individualità e che ha appunto una gara da recuperare. Un avversario che rispettiamo tanto perché sappiamo che può metterci in difficoltà ma abbiamo un obiettivo importante da centrare e faremo di tutto per farcela”. 

Lodi

I compagni celebrano Lodi, protagonista di un grande impatto

Il weekend inizialmente destinato alla Viareggio Cup dà l’opportunità di recuperare parte delle gare saltate per Covid: “È giusto farlo ed è più logico giocare questa domenica. Non è un vantaggio per nessuno: partiremo alla pari e cercheremo di imporre il nostro gioco. Sarà il campo da giudice supremo a dire cosa abbiamo fatto bene o male. La nostra rosa è ampia, mi dà una grande possibilità di scelta. È importante avere delle armi in panchina e ad oggi chi è entrato anche pochi minuti ci ha dato soddisfazioni e una grande mano alla squadra”.

Costantino non vuole guardare alla successiva sfida con l’Acr Messina, consapevole che ogni distrazione va assolutamente evitata: “Ogni gara vale tre punti e questa è vitale per il nostro futuro in campionato. Tutto quello che verrà dopo lo affronteremo con la massima tranquillità, il nostro cammino non è sicuramente in discesa. C’è una gara e quella dobbiamo avere in testa, tutto il resto con tranquillità lo prepareremo in seguito. Se pensiamo ad altro siamo fuori strada”. 

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva