Costa d’Orlando, al PalaFantozzi (solo) contro la Tiber Roma. Il club: “Attendiamo riscontro per i lavori sul PalaValenti”

Costa d'OrlandoCosta d'Orlando

Costa d’Orlando-Tiber Roma, in programma domenica 8 ottobre 2017 alle ore 18:00 e valida per la seconda giornata del campionato di Serie B, si giocherà al PalaFantozzi ma sarà disputata a porte chiuse per motivi di ordine pubblico. Arrivata solo venerdì la comunicazione del cambio del campo di gioco, non sussistevano infatti i tempi tecnici per il rilascio da parte della Questura dell’autorizzazione per la pubblica sicurezza e quindi per la disputa dell’incontro a porte aperte.

La casa dei biancorossi, per la gara di domenica, quindi cambia e non sarà dunque il PalaValenti, lo spostamento di sede per la disputa dell’incontro è imposto dall’attuale stato di inagibilità dell’impianto di via Andrea Doria. Al riguardo è dunque intervenuto il club biancorosso, che attraverso un proprio comunicato ufficiale prova a mettere in chiaro la questione palazzetto, con la matassa che resta intricata in attesa che la società biancorossa avvii i lavori di adeguamento dell’impianto ottenuto in concessione. E nel frattempo? Giuffrè e soci hanno richiesto di poter affrontare il campionato disputando nel palazzetto di piazza Bontempo le gare interne. Richiesta, questa, che non è stata ad ogni modo accolta dall’amministrazione comunale, se non per la prossima sfida. Ed intanto la partita si sposta negli uffici comunali, in cui la Costa cerca chiarezza per poter risolvere il problema in tempi brevi.

Erano intercorse diverse comunicazioni sulla questione palazzetto tra il club ed il sindaco paladino Franco Ingrillì

Già dal 30 agosto 2017, giorno in cui è stata firmata la convenzione con il Comune di Capo d’Orlando – si legge nel comunicato del club -, la Costa d’Orlando Basket si è attivata per le verifiche tecniche e documentali del caso. Dopo attente e scrupolose analisi, nella giornata di ieri il PalaValenti è stato purtroppo dichiarato inagibile. Causa carente documentazione tecnica, il Questore ha infatti negato la possibilità di disputare qualsiasi tipo di incontro ufficiale con pubblico all’interno della struttura di via Andrea Doria per motivi di sicurezza. Il Questore – informa la Costa – ha inoltre richiesto di attestare il superamento delle criticità rappresentate nel verbale di consistenza dell’impianto sportivo redatto il 29 agosto scorso dal Responsabile dell’Ufficio degli Impianti Sportivi del Comune di Capo d’Orlando.

La Costa d’Orlando ha richiesto il PalaFantozzi fino all’ottenimento dell’agibilità del PalaValenti

In attesa di un incontro con i tecnici comunali per determinare con precisione i lavori da effettuare per la messa in sicurezza e la conseguente omologazione del “PalaValenti”, cercando di ridurre al minimo il disagio per gli associati e per le altre società che usufruiscono del palazzetto di via Andrea Doria, la Costa d’Orlando Basket – si legge ancora – ha richiesto al Comune di poter disputare le gare interne della prima squadra al “PalaFantozzi”. Richiesta, al momento, accordata solo per questa domenica”.

Nonostante i disagi e il diverso campo da gioco, resta comunque intatta nei biancorossi del presidente Giuffrè la voglia di riscatto dopo la sconfitta patita del primo turno di campionato contro la Stella Azzurra Roma. Per la partita di domenica, tra i paladini di coach Giuseppe Condello mancherà solamente Luca Munastra, ai box per un infortunio al ginocchio. Il resto del gruppo è invece pronto e motivato per l’esordio a Capo d’Orlando.

Arbitri della sfida tra Costa d’Orlando Basket e Tiber Basket Roma saranno i signori Andrea Andretta di Udine e Andrea Zancolò di Casarsa della Delizia. Palla a due prevista per le ore 18:00 di domenica 8 ottobre al PalaFantozzi di Capo d’Orlando. L’ingresso è gratuito.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti