Città, Fragapane: “A Caltagirone una vittoria che vale doppio”

Il difensore del Città di Messina, Alessandro Fragapane

Vittoria e allungo in classifica. La domenica perfetta del Città di Messina in una giornata che potrebbe risultare tra quelle chiave del campionato. I soli 4 punti di vantaggio e quasi un girone da giocare per intero, però, non possono far definire chiuso il discorso. I giallorossi non perdono un colpo, la squadra di Furnari continua a macinare vittorie che fanno rima con cinismo e compattezza. A Caltagirone è andato in scena l’ennesimo replay di questa stagione: Bombara e compagni colpiscono in modo letale per poi addormentare la gara, subendo il giusto e portando a casa il bottino pieno.

Un primo piano di Alessandro Fragapane

Roba da grande squadra insomma, matura e consapevole dei propri mezzi. Per il difensore Alessandro Fragapane una vittoria come quella di domenica vale doppio: “E’ stato un successo fondamentale, una di quelle partite che nell’ottica di un campionato possono valere anche più dei semplici tre punti. Adesso abbiamo allungato in classifica, però è ancora presto per fare calcoli, dobbiamo ragionare partita per partita. Quattro punti non sono niente, basta una partita sbagliata e tutto ritorna in gioco. Stiamo bene, a Caltagirone abbiamo trovato subito il gol e il match ci è venuto in discesa. Abbiamo subito relativamente poco, credo che domenica abbiamo dimostrato di essere una squadra matura”.

Fragapane in azione con il Città di Messina

Insomma per Fragapane le tabelle possono attendere: “Noi dobbiamo solo pensare al nostro campionato, solo ragionando partita dopo partita possiamo arrivare al momento clou della stagione ancora in corsa. Anche perché in questo momento sarebbe stupido e non avrebbe senso, c’è quasi un intero girone da giocare, tanti scontri diretti da disputare, le insidie sono sempre dietro l’angolo”.

A proposito di scontri diretti, la sfida tra Biancavilla e Sant’Agata in programma domenica potrebbe consentire un ulteriore allungo in classifica: “Sulla carta è una giornata a noi favorevole, ma prima dobbiamo battere il Catania San Pio. E’ una partita complicata, noi dobbiamo fare il nostro dovere e solo successivamente guardare il risultato della gara tra Biancavilla e Sant’Agata. Chi temo di più? Sono due grandi squadre, hanno elementi fuori categoria, se la giocheranno fino alla fine. La nostra forza è la compattezza. Magari non abbiamo elementi che hanno giocato in Serie A, ma siamo una squadra vera che in campo si aiuta”.

Commenta su Facebook

commenti