Caturano: “L’Arzanese è in salute. Occhio a Ripa”. Quintoni escluso dai convocati

L'attaccante del Messina Salvatore Caturano nel giorno della sua presentazione al San Filippo
L'attaccante del Messina Salvatore Caturano nel giorno della sua presentazione al San Filippo

L’attaccante del Messina Salvatore Caturano nel giorno della sua presentazione al San Filippo

Dopo la comparsata di Ischia e la permanenza forzata in tribuna in occasione della sfida con il Tuttocuoio il nuovo attaccante del Messina Salvatore Caturano è pronto all’esordio, magari dal primo minuto, nuovamente nella sua terra: “Mi trovo bene con il gruppo e spero di fare bene. Il mio esordio è coinciso con un po’ di sfortuna, per il pari subito nel finale. Spero di partire dall’inizio domenica con l’Arzanese e di fare bene”.

Grassadonia come sempre non ha dato particolari punti di riferimento al gruppo, anche se nella lista di convocati spicca l’assenza di Quintoni, per quella che l’ufficio stampa della società ha definito una scelta tecnica, oltre che di Siciliano, possibile partente dal momento che anche i dirigenti del Genoa hanno chiarito che l’esterno, mai impiegato in gare di campionato, vorrebbe giocare di più.

Caturano in panchina con i compagni ad Ischia, dove è subentrato nel finale

Caturano in panchina con i compagni ad Ischia, dove è subentrato nel finale

Caturano è pronto per l’eventuale “prima” nell’undici titolare: “Io mi sono allenato con fiducia. Il mister mischia le carte e non dà particolari indicazioni, sa quello che vuole e quello che fa. Ci tiene ad arrivare nelle prime otto per allenare il prossimo anno in C unica. Ci dà tranquillità, serenità ma pretende anche risposte chiare sul campo”.

La punta arrivata in prestito dalla Casertana garantisce per gli altri due ex compagni della Paganese e per il possibile acquisto D’Aiello, se la società riuscirà a trovare l’accordo economico con il difensore del Trapani:Pepe ha iniziato alla grande, ma non lo scopriamo certo ora. Franco era con me l’anno scorso e può dare una mano lì in mezzo. D’Aiello? Non lo conosco personalmente, me ne parlano molto bene. È un buon giocatore ed è il benvenuto se verrà contrattualizzato nelle prossime ore”.

Dopo l'esordio in terra campana ed il cartellino giallo rimediato nel finale un turno di squalifica per via delle precedenti ammonizioni di Caserta

Dopo l’esordio in terra campana ed il cartellino giallo rimediato nel finale un turno di squalifica per via delle precedenti ammonizioni di Caserta

La nuova trasferta campana nasconde delle insidie anche se il Messina punta decisamente a bissare il precedente successo di Sorrento: “L’Arzanese ha dimostrato che è una squadra in salute. Ha vinto l’ultima in casa con il Martina e poi ha pareggiato con il Poggibonsi recuperando un doppio svantaggio. Ci crede ancora, ma noi andiamo lì non certo per passeggiare, ma per ottenere tre punti. Conosco Ripa, un bomber di razza, un elemento fortissimo per la categoria. Speriamo non ci faccia male”.

Con il girone di andata ormai alle spalle, Caturano promuove la sua ex squadra e le altre tre battistrada, Teramo, Cosenza e Foggia: “È un campionato difficile, in cui nessuno parte battuto. Le quattro davanti sono lanciate verso la promozione. Le ho affrontate tutte e posso dirvi che meritano di stare lì davanti. Noi vogliamo assicurarci un posto tra le prime otto”.

Un primo piano di Giorgio Corona, partner ideale d'attacco per Caturano ed inevitabile punto di riferimento per la giovane punta

Un primo piano di Giorgio Corona, partner ideale d’attacco per Caturano ed inevitabile punto di riferimento per la giovane punta

Ad agevolare il suo ambientamento e la sua crescita la presenza di “Re Giorgio”, che contro il Tuttocuoio ha impresso il tuo timbro per l’ennesima volta in stagione ed in carriera: Corona è un giocatore d’esperienza, che ha fatto il calcio vero. È anche un ottimo ragazzo, un amico per i più giovani e mi ha fatto una buona impressione anche fuori dal campo”.

La società ricorrerà ancora al mercato per potenziare il reparto offensivo ma neanche questo toglie il buon umore a Caturano: “Chi viene è il benvenuto, anche se si tratterà di un bomber che ci potrà dare una mano e magari togliere spazio ad altri. Competizione non c’è, conosco il mister e so che d’altronde non guarda i nomi ma gli allenamenti settimanali”.

Questa la lista dei calciatori convocati da mister Grassadonia per  la trasferta contro l’Arzanese:

Lagomarsini, Iuliano (portieri), Ignoffo, Bolzan, Guerriera,  De Bode, Caldore, Cucinotta, Silvestri (difensori), Bucolo, Simonetti, Maiorano, Franco, Costa Ferreira (centrocampisti),  Buongiorno, Chiaria, Caturano, Corona (attaccanti).

Commenta su Facebook

commenti