Catalano: “Creato tanto, bisognava segnare altri gol. Girone di ritorno da playoff”

CatalanoPer Catalano otto reti tra Roccella e Acr Messina (foto Nino La Macchia)

Il successo per 2-1 contro la Nocerina per il Messina è un altro passo, forse decisivo, verso la salvezza. “Siamo contentissimi, abbiamo vinto contro una squadra che aveva battuto la settimana scorsa il Bari. Abbiamo iniziato la partita alla grande, facendo subito gol e poi raddoppiato. Abbiamo creato tante palle gol, peccato non averla vinta con una maggiore scarto. Siamo felici anche perché la Sancataldese ha pareggiato, dunque da +2 siamo adesso a +4″, ha commentato l’attaccante giallorosso Giovanni Catalano nel post-partita.

Perché quel secondo tempo col braccino dopo una prima frazione convincente?“C’è stato un calo fisico anche a causa del campo pesante, però siamo stati bravi a ragionare dopo il gol subito e abbiamo continuato a giocare, avendo le occasioni con Arcidiacono e Cocimano per chiuderla. L’importante era comunque conquistare i tre punti”.

Cocimano

Cocimano difende un possesso (foto Nino La Macchia)

All’interno dello spogliatoio com’è stata vissuta l’ennesima settimana tribolata della stagione? “Da grande gruppo ci siamo compattati ancora di più. E’ arrivato un direttore sportivo molto preparato come Ferrigno, insieme ad un ottimo allenatore come Infantino, quindi siamo in ottime mani. Il  futuro? Il nostro percorso è partito da gennaio, da quando la squadra è stata rivoluzionata. Stiamo facendo un girone di ritorno da playoff. Ringrazio questo gruppo, ogni giorno mi fa stare bene, ci sono delle persone davvero eccezionali”.

Commenta su Facebook

commenti