Camaro Under 17 da applausi. Si arrende solo in finale al Calcio Sicilia

Camaro Under 17 al secondo posto

Un Camaro un po’ stanco e meno brillante del solito, dopo un lungo e duro cammino e tanti impegni ravvicinati, perde 2-1 la finale Under 17 contro il Calcio Sicilia. Ma la stagione che va in archivio resta comunque eccezionale. I ragazzi di Cruciani hanno compiuto un vero capolavoro guadagnando l’accesso all’atto conclusivo della prestigiosa manifestazione.  Caracappa e La Vardera in gol, per i neroverdi il rigore di Manuel Rando

La cronaca – Il Camaro sembra avere un buon approccio ma il Calcio Sicilia prova a far male al primo affondo: al 4′, su un lancio lungo, Forestieri esce al limite della propria area per anticipare di testa Ruffino, in modo falloso secondo l’arbitro che ammonisce il portiere e assegna la punizione. Sugli sviluppi del piazzato, il pallone calciato da Scalisi attraversa l’area senza che nessuno riesca ad intervenire. Alla successiva azione, al 6′, la formazione palermitana passa in vantaggio: Ruffino riceve in area, si gira e batte a rete, Forestieri si oppone bene ma non può nulla sul tiro ravvicinato di Caracappa, che mette dentro in posizione dubbia. L’assistente non segnala il fuorigioco e l’arbitro assegna il gol: 1-0 Calcio Sicilia. Trovato il vantaggio, i palermitani ci riprovano al 10′ con il tiro da fuori di Ruffino bloccato a terra da Forestieri. Il Camaro, incassato il colpo, offre un primo segnale di reazione al 12′: Rando lancia in area Roberti, che si inserisce da destra e lascia partire un tiro-cross su cui dall’altra parte arriva Ferio, la cui conclusione ravvicinata termina alta. Nei minuti che seguono il Camaro non riesce a dare continuità alle proprie azioni e sono invece gli avversari a farsi vivi in avanti in più occasioni: Forestieri, tra il 21′ e il 27′, neutralizza senza troppi affanni le conclusioni da fuori di Caracappa e Mattei. La squadra palermitana si rivede anche nel finale e al 39′ il tiro-cross di Florio assume una strana traiettoria e va a terminare la propria corsa sul palo. Prima del riposo, infine, Caracappa trova la porta su punizione dal limite ma il suo destro è centrale e Forestieri blocca la sfera. All’intervallo Calcio Sicilia – Camaro 1-0.

Nella ripresa Cruciani è presto costretto ad effettuare un cambio: Catalano rileva al 5′ l’infortunato Morreale. Dopo un tentativo di Zerillo (destro alto da fuori al 6′) arriva anche la seconda sostituzione neroverde: il classe 2004 Vitale entra al posto di Zappalà. Al 10′ lampo del Camaro: Ferio entra bene in area da sinistra, calcia di destro da buona posizione ma colpisce male e l’azione sfuma. Un minuto dopo il tiro dai 25 metri di La Vardera è potente ma impreciso. Il numero 10 rosanero ha però modo di rifarsi poco più tardi, quando realizza il 2-0 depositando il pallone nella porta sguarnita dopo la respinta di Forestieri sulla conclusione di Zerillo. Il raddoppio non ferma il Calcio Sicilia, che al 21′ ci riprova ancora con Zerillo, la cui botta mancina dai venti metri termina fuori di poco alla sinistra di Forestieri. Al 23′ altro cambio operato dal tecnico Cruciani con un altro elemento degli Under 15, Silipigni, a subentrare a Ferio. Alla mezzora ottima uscita di Forestieri, che chiude bene sull’inserimento del neo-entrato Polizzi. Al 32′ si rivede La Vardera, che al limite dell’area aggancia di coscia e si gira bene chiamando Forestieri all’intervento in tuffo in corner. Un minuto più tardi spazio a Scarfì, che rileva Fugazzotto, mentre tra il 34′ e il 36′ sono Foresta e i classe 2004 Brunetto e Raspaolo a subentrare a De Natale, Lo Presti e Roberti. La gara sembra destinata a chiudersi sul punteggio di 2-0 ma proprio all’ultimo sussulto i neroverdi guadagnano un rigore quando Trentacoste blocca con un braccio il destro al volo dal limite di Brunetto: dagli undici metri lo specialista Rando non sbaglia, firmando al 46′ della ripresa l’1-2 e il ventinovesimo centro tra i regionali durante questa incredibile stagione. Il gol del Camaro, però, mette il punto sulla sfida e dopo sei minuti di recupero arriva il triplice fischio del direttore di gara Vazzano: il Calcio Sicilia vince per la terza volta consecutiva il titolo regionale; secondo posto per i ragazzi di Cruciani. Nonostante il ko, il secondo in stagione dopo quello rimediato alla prima giornata contro il Giardini Naxos, solo applausi per Capilli e compagni, imbattuti da venticinque gare (21 vittorie e 4 pareggi), che hanno scritto nuove pagine della storia del Camaro, vincendo il girone C e arrivando fino alla storica finale regionale di oggi. Un risultato da cui ripartire in vista della prossima stagione.

Calcio Sicilia – Camaro 2-1
Marcatori
: 6′ pt Caracappa (CS), 17′ st La Vardera (CS), 46′ st rig. Rando (C).
Calcio Sicilia: Misseri, Cangemi, Trentacoste, Costa (43′ st Urso), Mattei, Scalisi (36′ st Vassallo), Caracappa (25′ st Polizzi), Ruffino (44′ st Ferro), Zerillo (39′ st Lo Bianco), La Vardera (41′ st Fumuso), Florio (31′ st Bianco). In panchina: Garofalo, Pucci. Allenatore: Matteo Di Fiore.
Camaro: Forestieri, Morreale (5′ st Catalano), De Natale (36′ st Foresta), Lo Presti (34′ st Brunetto), Lembo, Fugazzotto (32′ st Scarfì), Spaticchia, Zappalà (8′ st Vitale), Roberti (36′ st Raspaolo), Rando, Ferio (23′ Silipigni). In panchina: Alleruzzo, Cucinotta. Allenatore: Alessandro Cruciani.
Arbitro: Tommaso Alberto Vazzano della sezione di Catania.
Ammoniti: 4′ pt Forestieri (C), 29′ pt Costa (CS), 42′ st Polizzi (CS), 46′ st Trentacoste (CS).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 1′ pt, 6′ st.

Commenta su Facebook

commenti