Camaro, primo ko: Mondello sbaglia un rigore, l’Atletico Catania vince 1-0

Il centrocampista Daniele Ancione e un avversario (foto Familiari)

Un brutto Camaro cade in casa dell’Atletico Catania e rimedia la prima sconfitta stagionale. Gara da dimenticare per la squadra di Alacqua che sfiora il vantaggio nel primo tempo ma viene castigato al 39’ dal gol di D’Emanuele dopo un’azione insistita dei padroni di casa. Tre minuti dopo avere subito la rete dello svantaggio, i neroverdi sprecano il rigore che avrebbe portato al pari: la conclusione di Mondello è centrale e il portiere Caruso si oppone. Nella ripresa la squadra di casa resta in dieci già dopo due minuti per un duro fallo di Sottile su Assenzio e addirittura in nove al 12’ per il secondo giallo rimediato da Bonnici.

La cronaca – Camaro ospite dell’Atletico Catania nel quarto turno del torneo di Eccellenza. Alacqua ritrova il capitano Cappello ma deve rinunciare al difensore Morabito. Nel consueto 4-3-3 spazio a Mannino tra i pali, difesa composta da Cappello, Munafò, Pettinato e Mondello, a centrocampo Zappalà, Ancione e Assenzio, in attacco Princi, Brigandì e Velardi.

Primo botta e risposta tra le due squadre a cavallo del 5’: Brigandì tira debolmente da posizione defilata e il portiere Caruso può intervenire; sul ribaltamento di fronte D’Emanuele calcia da fuori mandando a lato non di molto. I padroni di casa tornano a farsi sotto al 10’ con il tiro angolato di Sottile che Mannino accompagna in corner. Sugli sviluppi di un corner, al 20’, il portiere ospite è ancora attento sulla conclusione ravvicinata di Bonnici. Il Camaro cresce con il passare dei minuti e al 22’ Cappello sfonda a destra e crossa al centro per Assenzio, il cui colpo di testa accarezza il palo prima di perdersi sul fondo. Dopo una fase di gioco caratterizzata da numerose interruzioni, gli ospiti vanno di nuovo vicini al gol al 33’: al termine di una bella azione manovrata, Zappalà innesca a destra Princi, che calcia in diagonale trovando la risposta di Caruso. Il match si sblocca al 39’: su un cross da sinistra, Mannino riesce solo a sfiorare il pallone che arriva a Bonnici, il cui tentativo è respinto dal portiere neroverde che nulla può però sulla successiva conclusione ravvicinata di D’Emanuele per il vantaggio dell’Atletico Catania. Passano tre minuti e il Camaro conquista il penalty del possibile pareggio: su un cross di Mondello, il pallone si impenna e Zappalà anticipa il diretto avversario che lo stende in area; per l’arbitro è rigore, nel frattempo si infortuna Ancione e dal dischetto va Mondello che si fa ipnotizzare da Caruso e fallisce il primo rigore in maglia neroverde. Poco dopo è Campo a rimpiazzare Ancione. In pieno recupero occasione per Brigandì, che approfitta del mancato intervento di un avversario ma calcia male e non trova la porta.

Mondello si appresta a battere una punizione

In avvio di ripresa i padroni di casa restano in dieci uomini: al 2’ duro intervento di Sottile su Assenzio e rosso diretto estratto dal direttore di gara. Al 9’ secondo cambio ospite: Spoto debutta con il Camaro rimpiazzando Zappalà. Al 12’ la prima palla-gol della ripresa: Assenzio innesca Velardi, che parte da destra, entra in area ma calcia debolmente agevolando l’intervento del portiere. Conclusa l’azione, proteste locali per un fallo non ravvisato in precedenza e secondo giallo per Bonnici che lascia i suoi in nove uomini. Anche con la doppia superiorità numerica il Camaro, pur tenendo saldamente i mano il pallino del gioco, fatica ad avvicinarsi alla porta avversaria. Alacqua inserisce Bonamonte e Paludetti per Assenzio e Princi ma per rivedere un’azione in area atletista bisogna attendere il 26’: Brigandì ci prova due volte ma le sue conclusioni vengono ribattute, poi è Mondello a provarci di destro ma Caruso è attento. Due minuti più tardi destro da fuori di Bonamonte: palla oltre la traversa. Poco dopo Camaro in dieci: l’arbitro ravvisa una scorrettezza di Cappello su D’Emanuele ed estrae il rosso. In dieci contro nove la musica non cambia e i neroverdi faticano a trovare i varchi giusti. Bisogna attendere il 41’ per rivedere un tentativo di marca ospite: cross di Velardi, sponda di Paludetti e tiro impreciso di Bonamonte. Neppure il forcing finale produce risultati e le speranze del Camaro si infrangono nell’ultimo dei sette minuti di recupero concessi sul cross di Mondello e sulla deviazione sul fondo di Paludetti. 1-0 il punteggio finale. Il Camaro incassa il ko e, oltre a dover riflettere sui propri errori, dovrà concentrarsi già da domani sul doppio confronto ravvicinato con il Sant’Agata, mercoledì al “Marullo” nel ritorno degli ottavi di Coppa Italia (1-1 all’andata) e domenica in campionato al “Micale” di Capo d’Orlando. (da www.camaro1969.it)

Il tabellino
Atletico Catania – Camaro 1-0
Marcatori
: 39′ pt D’Emanuele.
Atletico Catania: Caruso, Giulio, Rinaldi, Bonnici, Russo, Castiglia, Licata (42′ st Di Maggio), D’Emanuele (46′ st Bellamacina), Corona (25′ st Faraci), Sottile, Marziale (32′ st Lupo). In panchina: Zumbo, Gagliano, Scalia. Allenatore: Antonio Richichi.
Camaro: Mannino, Cappello, Mondello, Zappalà (9′ st Spoto), Pettinato, Munafò, Princi (24′ st Paludetti), Assenzio (19′ st Bonamonte), Brigandì, D. Ancione (47′ pt Campo), Velardi. In panchina: Giorgianni, Gazzè, D’Amico. Allenatore: Antonio Alacqua.
Arbitro: Vincenzo Falco della sezione di Siracusa.
Assistenti: Emanuele Pulejo e Alessio Cannizzaro della sezione di Palermo.
Ammoniti: Licata (A), Giulio (A), Rinaldi (A), Russo (A), Princi (C), Sottile (A), Bonnici (A), Corona (A), Cappello (C), Munafò (C), Caruso (A).
Espulsi: 2′ st Sottile (A), 13′ st Bonnici (A) per doppia ammonizione, 28′ st Cappello (C).

Commenta su Facebook

commenti