Berardi: “A Foggia una reazione da big. Il gruppo la nostra arma in più”

Messina-MateraSe il Messina rinuncerà ad Alessandro Berardi punterà a un under tra i pali

Il Messina sta preparando in provincia di Salerno il nuovo incontro esterno di sabato contro il Melfi. Si lavora a pieno ritmo per sopperire al mancato ritiro estivo ed anche il portiere Alessandro Berardi, intervistato dal sito ufficiale del club, ha sottolineato come in poco tempo, nonostante questo handicap, si sia già forgiato un grande gruppo. Il vero segreto di una squadra che in questo scorcio iniziale di campionato si è posizionata nelle zone nobili della graduatoria.

Un'uscita sicura di Berardi

Un’uscita sicura di Berardi

“La sconfitta pesa perché volevamo continuare la striscia di imbattibilità ma mi è piaciuta la reazione della squadra dopo aver incassato il gol dopo appena due minuti contro una squadra costruita per vincere il campionato ed in un ambiente molto caldo. Un atteggiamento molto positivo e con maggior cinismo sotto porta avremmo potuto ottenere un risultato diverso. Nell’arco della gara abbiamo dimostrato, ancora una volta, di potercela giocare anche contro le squadre più attrezzate del nostro girone dimostrando carattere e personalità”.

A confortare è la tenuta della retroguardia, che ha incassato fin qui soltanto cinque reti. “La sensazione è che nonostante il poco tempo a disposizione abbiamo trovato un buon feeling fra tutti i compagni e non solo quelli del reparto arretrato. D’altronde i centrali di difesa Parisi, Martinelli e Burzigotti ed i laterali Palumbo, De Vito Frabotta sono tutti di grande qualità. Chiunque è stato schierato ha sempre dato il massimo e si è sempre ben comportato all’interno della nostra fase difensiva. Non dobbiamo dimenticare mai come siamo partiti all’inizio della stagione e questo deve essere la nostra forza”.

Burzigotti e Parisi danno indicazioni ai compagni

Burzigotti e Parisi danno indicazioni ai compagni

Sabato seconda trasferta consecutiva in quel di Melfi. “In questi primi giorni di ritiro ci siamo dedicati alla parte atletica ed ancora non abbiamo analizzato nel dettaglio l’avversario. E’ chiaro che si tratta di una buona squadra con davanti delle individualità importanti per la categoria. Ma noi dobbiamo mettere in campo sempre le nostre caratteristiche la tenacia, il cuore e una feroce applicazione tattica. Il nostro spirito di gruppo non deve mai venir meno e solo così potremo portare a casa un risultato positivo”.

Commenta su Facebook

commenti