Bartocci: “Un anno da sogno per Torrenova”. Fiasconaro: “Stagione superlativa”

TorrenovaGiocatori e tifosi di Torrenova festeggiano assieme

Si conclude ai quarti di finale playoff la stagione da record della Fidelia Torrenova, che ha spostato in avanti i record raggiunti dalla giovane società nebroidea. Roseto si è confermata essere un ostacolo troppo grande per i gialloblu, che al termine di gara tre hanno ricevuto comunque la standing ovation del PalaTorre e i riconoscimenti di pubblico e avversari, segno della bontà di quanto fatto sul campo.

Torrenova

Il ds Fiasconaro e coach Bartocci (Fidelia Torrenova)

Al termine dell’esperienza in post season è il coach Maurizio Bartocci a stilare un breve riassunto del torneo appena concluso. “È stata una bellissima stagione, andata ben al di sopra delle più rosee aspettative. Ho fatto i complimenti ai ragazzi per come siamo partiti e dove siamo arrivati. Non eravamo certamente una squadra da sogno, infatti non avevamo fenomeni in campo, ma al tempo stesso abbiamo sognato per un anno intero e questo è un merito dei ragazzi. Ci siamo risvegliati bene ad un livello più alto di quello preventivato alla vigilia. La cosa fondamentale, al di là del rapporto di amicizia che mi lega al ds Fiasconaro, è il lavoro compiuto sin dal primo giorno, dopo aver deciso di irrobustire le basi del lavoro progettato lo scorso anno. Il gruppo di ragazzi è stato costruito all’unisono, siamo felici per averli assemblati e seguiti dentro e fuori dal campo. Questo è stato possibile anche grazie a una dirigenza sempre presente in ogni momento”. 

Il direttore sportivo Massimiliano Fiasconaro ha concluso l’analisi, dando appuntamento al prossimo anno: “Dopo aver fatto le cose così bene, costruire la squadra dopo aver recuperato le risorse economiche viene di slancio. Adesso resettare e ricostruire la squadra non sarà facile. Bisogna chiudere le voci riguardanti a quest’anno prima di riprogrammare, ma sono convinto che i dirigenti faranno come sempre cose egregie”. 

Autori

+ posts