Barcellona non tradisce la sua filosofia. D’Alessio: “Siamo consapevoli delle nostre qualità”

BarcellonaStaff Basket Barcellona

E’ andata in archivio la prima metà di stagione regolare nel girone D di serie B ed il Basket Barcellona ha impresso il proprio nome su una stagione che al momento le ha regalato grandi soddisfazioni, culminate nel primo posto in classifica e conseguente qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia in programma a marzo a Jesi.
La dirigenza giallorossa ed il general manager Venanzio D’Alessio non si fanno però travolgere da facili entusiasmi e restano fedeli al proprio credo: “Il percorso mostra una squadra in grande crescita ma non possiamo snaturare la nostra identità, da due anni ripetiamo che ogni fortuna passa dal lavoro giornaliero, concetto che ribadisco ulteriormente. Viviamo giornata per giornata, incameriamo fieno in cascina ma solo un ottimo lavoro in palestra ti può far rendere al meglio la domenica sul parquet. Le basi le gettiamo ogni giorno, non sono pianificate mesi orsono”.

Basket Barcellona

Venanzio D Alessio (Barcellona)

Il dirigente laziale da due anni a Barcellona, un ambiente che conosce ormai molto bene, sottolinea gli step del progetto stilato dalla società.
“Siamo consapevoli che dopo la retrocessione dalla serie A2 è partito un progetto triennale che richiede tempo ed impegno. Dopo l’ottima stagione passata la volontà era quella di non smembrare un gruppo di uomini e giocatori di spessore, così si è deciso di confermare sei senior ed aggiungere in estate un playmaker puro come Bruni. Il secondo aspetto è stato il reperimento sul mercato di under validi e che conoscessero la cateogria anche alla luce dei nuovi regolamenti. Siamo soddisfatti di essere riusciti ad assemblare questa squadra ma vogliamo che il gruppo possa lavorare in tranquillità”.

Nei primi quindici impegni stagionali la squadra ha espresso un ottimo basket e i tredici successi conseguiti non sono certo una casualità. La qualificazione alla Coppa di categoria poi è un giusto premio al team allenato dal padovano Massimo Friso.
“Soltanto il ko con la Luiss Roma è stato veramente pesante nella prima parte di campionato, prima dell’infrasettimanale di Cassino ci siamo compattati ed abbiamo capito le nostre ottime qualità. Da quel momento, pur vivendo tutto senza particolari pressioni, abbiamo capito che potevamo lottare per centrare un piazzamento di prestigio che cercheremo di conservare nella seconda parte di stagione”.

Barcellona

Il pubblico del PalAlberti omaggia la squadra (foto Caracciolo)

Il legame col tifo giallorosso si sta nuovamente fortificando, i supporter di Barcellona rappresentano un’arma in più al fianco della squadra e in numerose occasioni il PalAlberti ha mostrato un bel colpo d’occhio.
“Serietà e lavoro, si parte da qui. Non parliamo di un pubblico qualsiasi ma di un pubblico dalla grande memoria storica che va riconquistato con prestazioni all’altezza. Siamo sulla strada giusta”.
Occhio al mercato, non sono attese novità nella città del Longano mentre diverse compagini potrebbero presentare cambiamenti all ripresa del torneo.
E’ impensabile di operare modifiche al nostro roster, questo gruppo va ringraziato e salvaguardato per quello che sta facendo. Diversi sono i movimenti che invece si attendono tra le squadre in lotta con noi e che potrebbero modificare qualche rapporto di forza nel girone”.

Commenta su Facebook

commenti