Atletico Messina, Portovenero: “La squadra è unita, dobbiamo trovare continuità”

PortoveneroSamuel Portovenero esulta con i compagni di squadra (foto D'Anieri)

Dopo una sconfitta severa sul campo dell’Aci Sant’Antonio ed un magro pareggio conquistato in casa contro la Messana, l’Atletico Messina ha ritrovato finalmente i tre punti. La squadra di Luigi D’Alessandro nell’ultimo turno si è imposta di misura al “Bacigalupo”, superando lo Sporting Taormina in un vero confronto play-off. Una sfida delicatissima, decisa soltanto al novantesimo minuto da Samuel Portovenero, che ha commentato così il successo dei suoi: “Quella contro lo Sporting Taormina è stata una vittoria importantissima. Abbiamo affrontato un’ottima squadra in trasferta, quindi non è stato facile portare a casa i tre punti. Si tratta di una vittoria che sentiamo particolarmente nostra, un successo che volevamo ad ogni costo dopo i tanti passi falsi che ci hanno danneggiati. Sono contento per il gol, ma ancora non abbiamo fatto nulla. Adesso dovremmo dare il massimo fino all’ultima partita della stagione, sperando di poter raggiungere l’obiettivo che ad inizio stagione ci siamo prefissati di realizzare”.

Portovenero

Samuel Portovenero ha deciso il match contro lo Sporting Taormina (foto D’Anieri)

Il classe ’96 ha poi analizzato l’ultimo difficile periodo della sua squadra, che ha vissuto settimane altalenanti dal punto di vista dei risultati: “Purtroppo non riesco a capire cosa sia successo nelle ultime settimane. La rosa è molto competitiva, dal mio punto di vista una delle più attrezzate nel girone, dunque non è facile trovare una spiegazione a certe situazioni che si sono venute a creare. Abbiamo vissuto settimane complicate, in cui non abbiamo dimostrato davvero chi fosse l’Atletico Messina. L’inizio di stagione è stato fantastico, ma nella seconda parte abbiamo staccato la spina. Tuttavia questo non ci deve scoraggiare, dato che possiamo ancora dare la svolta decisiva a quest’annata”.

“C’è un grande rapporto tra tutti noi compagni. Il rispetto e l’amicizia che ci legano sono fondamentali – ha aggiunto l’ex Città di Messina – e credo che potranno servirci nei momenti difficili che affronteremo nelle settimane che verranno. Il gruppo è unito, segue perfettamente le indicazioni di mister D’Alessandro, che ha la nostra più totale fiducia. Dobbiamo compiere un grande sforzo, innanzitutto per lui e per la società, che credono tanto in questo ambizioso progetto”.

Atletico Messina

Nel prossimo turno l’Atletico Messina ospiterà la Valdinisi (foto D’Anieri)

Portovenero ha poi parlato delle concorrenti ad un posto in Eccellenza, facendo un personale punto della situazione: “Il valore dell’Aci Sant’Antonio è indiscutibile. Stanno vivendo una stagione fantastica e meritano la vetta della classifica, nonostante siano caduti soltanto una settimana fa per mano del Milazzo, che considero chiaramente una squadra ricca di giocatori di qualità. Nonostante ciò, credo che la squadra che potrà crearci più problemi da qui a fine anno sia la Jonica, che dovremmo affrontare con impegno ed attenzione in campionato e mi auguro anche nei play-off”.

Infine Portovenero si è soffermato sul prossimo match dell’Atletico Messina che, con l’esterno costretto ai box per squalifica, sabato ospiterà la Valdinisi nell’impianto di Mili Marina: “Contro la Valdinisi dovremmo dimostrare continuità. La trasferta di Taormina ci potrà fornire gli spunti giusti per centrare un nuovo successo, che cerchiamo ad ogni costo, soprattutto nel nostro stadio. Loro comunque vengono da due vittorie consecutive, quindi è chiaro che vorranno cercare ancora punti per staccarsi sempre più dalla zona play-out. Sarà una sfida tosta, a cui purtroppo non parteciperò data la squalifica. Farò comunque il tifo per i miei compagni”.

 

Autori

+ posts

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

The following two tabs change content below.

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online