Atletico Messina, La Corte: “Stagione sin qui negativa, ma ora vogliamo i playoff”

La Corte dell'Atletico Messina

Svolta e continuità. Sono queste le due parole che stanno caratterizzando gli ultimi mesi dell’Atletico Messina. Obiettivi inevitabilmente collegati l’uno con l’altro, perché senza la prima non ci può essere la seconda e viceversa. Contro il Palagonia è arrivato un successo importante per la classifica, visto che i biancoblù ritornano in zona playoff, anche se a tavolino perché gli ospiti hanno dato forfait dopo pochi minuti essendosi presentati al Garden Sport con appena sette elementi in distinta.

La Corte esulta con la maglia dell’Atletico Messina

Vincere un incontro al termine dei regolari novanta minuti di gioco è tutt’altra cosa, ma Francesco La Corte si tiene comunque stretti questi tre punti: “Dispiace per il Palagonia e per i problemi che hanno avuto per questa gara. Purtroppo in queste categorie succede di imbattersi in situazioni del genere. È inutile girarci intorno, in questo momento la classifica è deludente e quindi per noi questi tre punti rappresentano qualcosa di importante e positivo. Certamente avremmo preferito conquistarli sul campo, magari con una prestazione convincente, l’impatto sotto l’aspetto mentale per noi sarebbe stato diverso. Ora dobbiamo solo lavorare sodo per risalire in classifica”.

L’incontro con Santino Bellinvia non è avvenuto solo per qualche mese ai tempi del Città di Messina, dopo che il tecnico portò i giallorossi in Eccellenza nella stagione 2016/17. La Corte arrivò la stagione successiva a campionato iniziato e partecipò attivamente alla straordinaria promozione in Serie D. Adesso le strade di La Corte e di Bellinvia si sono incrociate: “Subentrare a campionato in corso non è mai facile per un tecnico. Incidere sotto l’aspetto tattico è sempre difficile, fortunatamente stiamo parlando di un allenatore esperto e preparato che sa benissimo come si gestiscano queste situazioni. In questo momento sta cercando di incidere molto sotto l’aspetto mentale, per cercare di farci togliere di dosso qualche paura dovuta ai risultati negativi”.

All’orizzonte c’è la trasferta di Misterbianco, gara difficile ma non impossibile, anche se adesso le sfide iniziano a pesare di più: “So che si sono rafforzati nel mercato di dicembre, hanno preso qualche giocatore importante che gli può permettere di ottenere la salvezza. Noi vogliamo continuare a far punti. La fine del 2019 è stata positiva con una vittoria ed un pareggio contro la Jonica, mentre contro il Calatabiano forse abbiamo rallentato. Adesso non dobbiamo pensare a ciò che è stato, dobbiamo essere consapevoli della nostra forza. Al momento la stagione è deludente, perché ai nastri di partenza in molti ci vedevano come favoriti per la vittoria finale. A questo punto l’obiettivo dev’essere quello di ottenere una posizione vantaggiosa nella griglia per i playoff, vale a dire il secondo posto. In questa squadra ci sono giocatori che potrebbero addirittura fare la Serie D, purtroppo qualche infortunio e dei pareggi di troppo ci hanno limitato”.

Commenta su Facebook

commenti