Alla Sala Laudamo lo spettacolo “Libera i miei nemici”

Il prossimo 6 febbraio presso la Sala Laudamo del Teatro Vittorio Emanuele andrà in scena lo spettacolo dal titolo “Libera i miei nemici”, tratto dal romanzo di Rocco Carbone con Domenico Cucinotta, Renata Falcone e Mariapia Rizzo per la regia di Basilio Musolino. L’evento teatrale è prodotto da Teatro dei Naviganti.

Una scena di "Libera i miei nemici"

Una scena di “Libera i miei nemici”

Lo spettacolo ci catapulta negli anni del terrorismo e ci fa vivere quegli più attuali in cui si sviluppa il problema del “dopo”. In questo contesto si inserisce la storia di Lorenzo, redattore presso la casa editrice di un dizionario enciclopedico che, come attività di volontariato, tiene dei corsi di italiano alle detenute di un carcere femminile. La sua vita cambia proprio quando all’nterno del carcere incontra Lucia. Dal primo incontro e dall’inquietante presenza di un terzo personaggio, Francesca, nasce l’intreccio dello spettacolo che raggiunge il culmine e la soluzione soltanto nelle scene finali. Il terrorismo e il carcere danno l’opportunità di raccontare tre storie, tre vite molto diverse tra loro. Lorenzo, Francesca e Lucia sono stati tre ragazzi con la passione per la politica, una passione che ha portato ad esiti molto diversi: le loro emozioni sono le più importanti protagoniste dello spettacolo. Emozioni forti che nascono da episodi sconvolgenti, scelte coraggiose o forse folli.

Una scena di "Libera i miei nemici"

Una scena di “Libera i miei nemici”

Ciò che caratterizza lo spettacolo sono i continui flashback, che abbracciano un arco di circa venti anni. Il nodo cruciale di tutto è la correlazione esistente fra i gravi fatti storici di quegli anni e, come essi, abbiano potuto influenzare le scelte individuali e le relative conseguenze che ne sono scaturite.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti