Al Teatro Vittorio Emanuele lo “Schiaccianoci”

In questi giorni, fino al 20 dicembre, il Teatro di Messina sarà protagonista con la danza e più precisamente con il celebre balletto “Schiaccianoci” di Cajkovskij.

Una scena dello "Schiaccianoci"

Una scena dello “Schiaccianoci”

Storicamente il 18 dicembre del 1892 l’opera andò in scena al Teatro Mariinskijdi di San Pietroburgo con lo zar Alessandro III spettatore e da allora divenne il balletto-icona del periodo natalizio. La trama dell’opera infatti si concentra nel periodo di Natale: è la sera della vigilia di Natale. Nella casa del borgomastro di Norimberga, Clara e Fritz stanno adornando l’albero. Clara riceve dagli invitati come regalo uno schiaccianoci a forma di soldatino che Fritz, geloso, strappa dalle mani della sorella e butta per terra rompendolo. Dolcemente Drosselmeyer, uno degli invitati, lo aggiusta strappando un sorriso a Clara. La serata si conclude con la festosa danza del nonno e gli ospiti se ne vanno. Clara si addormenta abbracciando il suo Schiaccianoci e…. sogna. In un attimo la stanza comincia a crescere, l’albero e i giocattoli diventano enormi e grandi topi invadono la stanza inseguendo Clara. Anche lo Schiaccianoci adesso è accanto alla bambina e porta con sé un esercito di soldatini che mette in fuga i topi. Rimane solo da sconfiggere il re dei topi che lo Schiaccianoci affronta coraggiosamente e uccide grazie all’aiuto di Clara. Drosselmeyer trasforma Clara in una bella Principessa e lo Schiaccianoci in un bel Principe, in viaggio per una terra incantata nel bel mezzo di una tormenta di neve.

Una scena dello "Schiaccianoci"

Una scena dello “Schiaccianoci”

La stanza diventa un bosco con i fiocchi di neve che danzano. Inizia il viaggio incantato. Clara e il principe entrano nel Regno dei Dolci e sono ricevuti dalla Fata Confetto. Inizia una grande festa che si conclude con i fiori che danzano. È poi Clara a ballare con il Principe finché il sogno svanisce. Clara si risveglia con il suo Schiaccianoci tra le braccia. Sul palco il Balletto Nazionale dell’Opera di Sofia, solisti del Balletto Nazionale dell’Opera di Sofia Tset Ivanov, Marta Petkova, mentre Solisti Special Guests Teatro Bol’šoj di Mosca Denis Rodkin, Anna Tikhomirova. Ad accompagnare l’evento l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele. Il Direttore è Grigor Palikarov.

Una scena dello "Schiaccianoci"

Una scena dello “Schiaccianoci”

 

 

Commenta su Facebook

commenti