In scena al “Teatro Vittorio Emanuele” lo spettacolo “Histoire du soldat”

Dal prossimo 19 fino al 21 febbraio al Teatro di Messina sarà in scena “Histoire du soldat”, per la regia di Gianni Fortunato Pisani. Lo spettacolo verrà proposto anche per gli studenti delle scuole messinesi, il 18 febbraio, nell’ambito della stagione Teatro Ragazzi.

Il regista Gianni Fortunato Pisani

Il regista Gianni Fortunato Pisani

Una versione particolare, durante la quale gli alunni coinvolti saranno chiamati ad essere attori e non solo spettatori. Anche il regista sarà in scena nelle vesti del narratore e con lui sul palco ci saranno Mauro Failla (il Soldato), Francesca Andò (Lucifero), Carmelo Alati (Mefistofele) e Erny Lamponi (La principessa, danzatrice). Ad accompagnare l’evento teatrale ci sarà l’orchestra diretta dal Maestro Michele Amoroso e composta da Giuseppe Fabio Lisanti (violino), Walter Roccaro (contrabbasso), Fabio Costantino (clarinetto), Salvatore Palmeri (Fagotto), Giuseppe Ruggeri (cornetta), Giuseppe Paratore (trombone) e Francesco Russo (percussioni). La storia dell’opera, in due parti, è basata sul libretto di Charles-Ferdinand Ramuz e musiche di Igor Stravinsky. “Histoire du soldat” (1918) racconta di un piccolo Faust che, tornando a casa dalla fidanzata, incontra sulla sua strada il diavolo. Il soldato possiede un violino e il diavolo, con la scusa di voler imparare a suonare, tenta di impossessarsi di questo bene prezioso. Nel particolare Stravinsky ha voluto costruire un’opera per “una specie di piccolo teatro ambulante”. Lo stesso Stravinsky scrive: “l’insieme deve essere visibile dallo spettatore… giacché mi è sempre sembrato orrendo ascoltare la musica a occhi chiusi, senza che l’occhio avesse una parte attiva”. Infatti Stravinsky colloca su un lato l’orchestra e sull’altro una pedana per il Narratore.

Gli attori in scena

Gli attori in scena

Nel mezzo la scena e gli attori, affiancati dalla musica da un lato e dalla voce recitante dall’altro. L’”Histoire du Soldat” è uno dei capolavori più misteriosi di Stravinsky. L’opera è pura musica, fondata sui rapporti, le proporzioni e le loro variazioni, e disdegna ogni effetto.

 

Gli attori in scena

Gli attori in scena

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com