Acquedolci-Igea 1946: le due corazzate pronte allo scontro (non decisivo)

IgeaL'Igea ha ottenuto la quinta vittoria consecutiva, agganciando la testa della classifica

Scontro tra titani. O, più semplicemente, scontro al vertice tra le due protagoniste assolute del girone B di Promozione siciliana. Acquedolci- Igea 1946 potrebbe essere lo spartiacque della stagione, la più classica delle sfide non decisive ma importanti. Come è giusto che sia, perché il campionato è ancora lunghissimo e, comunque andrà, i giochi non potranno dirsi fatti domenica sera. È certo però che ai fini del morale, della classifica stessa e dei segnali che può ricevere il campionato, i novanta minuti del “Fresina”, il match infatti che si giocherà a S. Agata con fischio d’inizio alle 14,30, saranno di importanza fondamentale.

Acquedolci

L’undici titolare dell’Acquedolci sceso in campo in un match di questa stagione

I giallorossi avranno dinanzi una squadra granitica in difesa, come recitano le appena nove reti subite, con un attacco prolifico quasi quanto di La Spada e company: trentuno reti messe a segno, di cui undici portano la firma d’autore di Carrello. Sette vittorie, tre pareggi, nessuna sconfitta, in attesa dell’assegnazione a tavolino dei tre punti di domenica scorsa, quando la sfida esterna con il Rocca di Caprileone è stata sospesa per intemperanze di un dirigente locale. La compagine barcellonese, invece, è reduce dal roboante 4-0 inflitto al Sinagra, che ha cancellato la sconfitta arrivata nel turno precedente in casa del Due Torri, unico scivolone dall’arrivo di Giuseppe Furnari sulla panchina giallorossa.

L’Igea arriverà a S. Agata col chiaro intento di fare propria l’intera posta in palio, ma  consapevole e rispettosa del valore dell’avversario,  senza alcun timore reverenziale. Probabilmente con l’esordio di Lo Monaco tra i pali, ancora con qualche acciacco da smaltire nel reparto offensivo, ma con grande determinazione per iniziare a definire le gerarchie del campionato. Previsto, e non potrebbe essere altrimenti, un nutrito seguito di sostenitori igeani al “Fresina”, impianto rimesso a nuovo recentemente e che offrirà una cornice di pubblico colorata e festosa degna dell’evento.

Commenta su Facebook

commenti