Week end di vittorie per CST Sport a Gubbio

Cst SportOmar Magliona - Cst Sport

La scuderia di Gioiosa Marea prima in gruppo E2SC e E1-E2SH al 51° Trofeo Luigi Fagioli con Magliona su Norma M20 e Dondi su Fiat X1/9. In Svizzera a Saint Ursanne Fulvio Giuliani su lancia Delta EVO in difesa guadagna punti europei.

Cst Sport

Manuel Dondi – Cst Sport

Week End di successi per la Scuderia CST Sport di Gioiosa Marea. Il sodalizio siciliano ha centrato un doppio successo al 51° Trofeo Luigi Fagioli, la gara umbra nono round del Campionato Italiano Velocità Montagna, dove il sardo Omar Magliona ha vinto il gruppo E2SC sulla Norma M20 FC Zytek, grazie ad un secondo posto assoluto in gara 1 ed un 3° in gara 2 ed infine 3° sul podio assoluto. Adesso il sassarese sei volte campione di gruppo CN ha rinsaldato il secondo posto nella classifica tricolore di gruppo. Altra vittoria umbra quella di Manuel Dondi su Fiat X1/9 spinta da motore Alfa Romeo da 2000 cc. Il driver e preparatore bolognese ancora una volta ha vinto il difficile e combattuto gruppo su un tracciato dove correva per la prima volta. Fulvio Giuliani su Lancia Delta EVO curata dalla Fluido Corse, ha chiuso al quinto posto di gruppo E2SH guadagnando preziosi punti europei per via di una gara limitata da un set up non ottimale.

Cst Sport

Fulvio Giuliani – Cst Sport

“Dovevo crederci maggiormente in gara 1 quando pensavo di avere azzardato una scelta di pneumatici – ha dichiarato il sassarese Magliona – ho guadagnato punti importanti, ma soprattutto la fiducia ritrovata nel set up della mia biposto, grazie al lavoro svolto insieme al Team Faggioli, che mi da un’ottima iniezione di energia per il proseguimento del Campionato”.

“Ho trovato un feeling pressoché immediato con il tracciato che non conoscevo, poi ho adeguato il set up della mia auto grazie ai dati raccolti in prova ed ho provato ad attaccare, così è arrivato un altro importante risultato che mi rilancia anche in campionato”- ha spiegato Dondi.

“La vettura era perfetta, purtroppo le soluzioni di set up non sono state le più efficaci per far lavorare al meglio i pneumatici per cui dopo il primo intermedio, dove abbiamo registrato il miglior riscontro, ho dovuto ripiegare in difesa pensando soltanto ai punti dell’Europeo”- ha spiegato Giuliani.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com