Un’eroica Betaland passa all’OT a Brescia. Sette rotazioni, Fitipaldo splendido con 33 punti

Delas (Betaland)
La Betaland Capo d’Orlando conquista i due punti in trasferta, battendo 89-90 la Germani Brescia dopo un overtime con una prestazione che merita di restare nella storia. Privi di Berzins, Perl, con Nicevic indisponibile e Diener a riposo precauzionale per un affaticamento muscolare, Capo d’Orlando stana la Leonessa e l’azzanna nel finale. Prestazioni monstre per Fitipaldo (33 punti, 10 assist), Archie (20 punti, 11 rimbalzi), Delas (19 punti, 11 rimbalzi), Laquintana (10 punti, 6 assist, 4 rimbalzi), ma decisivo anche Giorgio Galipò autore di un canestro dall’arco in una gara terminata con lo scarto minimo.
CRONACA
Parte forte la Betaland che inizia facendo male da fuori con Fitipaldo, Stojanovic e Archie. I paladini sono solidi e mettono a segno uno splendido parziale di squadra di 11-0: l’assist di Fitipaldo per Delas è al bacio, Iannuzzi aggiusta in tap-in e Archie da tre può portare così la Betaland sul 14-22. Brescia torna a segnare dopo 4 minuti e mezzo, ma ci pensa Fitipaldo a portare i paladini sul massimo vantaggio, +9 (16-25). Landry cerca di tenere attaccati i suoi e chiude il parziale sul 18-25. Il secondo quarto si apre con l’assist di Landry per Vitali, che vale il -5 (20-25). Arriva la tegola del terzo fallo di Stojanovic, e coach Di Carlo butta dentro Giorgio Galipò. Botta e risposta dall’arco dei 6.75 con Michele Vitali, Bruno Fitipaldo e Franco Bushati che si rispondono colpo su colpo. Laquintana cerca e trova due punti inventandosi un’ottima penetrazione. I primi punti di Burns in maglia Germani sono anche i punti del pareggio a quota 30. La rotazione di palla dei paladini è perfetta, Galipò è lasciato colpevolmente libero da Brescia e realizza da tre i suoi primi punti in Serie A.

Laquintana (Brescia-Betaland)

Laquintana (Brescia-Betaland)

Fitipaldo si insinua nella difesa di casa e alza la palombella per il 32-35. Ancora a Fitipaldo da tre risponde Burns, seguito da Landry che poi serve a Burns l’assist per il 40 pari. Laquintana scarica fuori per Archie che piazza la bomba. Moore realizza su assist di Moss e manda le squadre negli spogliatoi sul 42-43.
Al rientro dall’intervallo lungo Archie da tre allunga il vantaggio Betaland (42-46), ma Landry e Moore trascinano Brescia al sorpasso: la guardia statunitense mette la tripla, e con il gioco da 2+1 porta i suoi sul +2, (50-48 a 7’30”). Tap-in di Berggren, Laquintana dall’angolo piazza la tripla del 52 pari, risponde Moore da tre e Delas mette il 55-54 a 5’30”.

Landry trova la via del canestro dopo 2 minuti e mezzo in cui non si segnava e a 3 minuti dalla fine del parziale Brescia conduce per 58-54. Penetrazione pazzesca di Fitipaldo che appoggia in reverse il -3 (61-58). Archie prova a fermare Bushati in penetrazione e commette fallo antisportivo, Laquintana protesta e si prende un tecnico. Vitali dalla lunetta chiude il parziale sul 62-59. L’ultimo quarto si apre con il botta e risposta tra Landry, Delas, Vitali e Archie, che ubriaca la difesa bresciana e appoggia il 66-63. Michele Vitali è in spolvero e realizza ancora da tre (77-72), ma poi commette fallo antisportivo su Fitipaldo, che dalla linea della carità riporta i paladini sul -3 a 1’40” dalla fine. Berrgren fa 1/2 ai liberi e Fitipaldo serve uno splendido assist a Delas che mette il -2 a 57” dal termine (78-76). Laquintana recupera palla e si lancia in contropiede ma subisce fallo e va in lunetta a firmare il pareggio (78 pari a 22” dalla fine). Time out chiesto da coach Diana, che ha l’ultimo possesso e lo spreca con l’errore da sotto di Berggren a 4 secondi dal termine. La palla contesa a 6 decimi dalla fine premia Brescia, che prova a chiuderla con Burns. Si va al supplementare.

L’overtime si apre con la tripla di Archie (78-81), Luca Vitali fa 1/2 dalla lunetta e Fitipaldo ancora da tre mette il +5 Betaland, Luca Vitali mette due bombe consecutive ed a metà overtime è sorpasso Brescia (85-84). La palla pesa in mano ai giocatori di entrambe le squadra e allo 0/2 di Luca Vitali ai liberi segue lo 0/2 di Archie. Moss commette fallo su Fitipaldo, che è preciso dalla lunetta ed è nuovo vantaggio Orlandina (85-86). Il fallo di Iannuzzi su Landry manda l’ala USA sulla linea della carità: 2/2 e +1 Brescia a 1’23” dalla fine. Tap-in di Delas che aggiusta il +1 Betaland a 1′ dal termine. Dal lato opposto arriva il tap-in anche di Burns a 37” dalla fine, l’Orlandina perde palla a 32” dalla fine, ma Brescia commette infrazione di 24” e l’Orlandina ha a disposizione 7” e 38 centesimi per il tiro del sorpasso. La rimessa di Stojanovic è un assist per Delas, che appoggia al tabellone il +1 Orlandina. Brescia ora ha 6” e 49 centesimi per chiudere la gara ma Iannuzzi chiude Vitali nell’angolo e l’Orlandina vince 89-90. Impresa paldina, una delle più belle di sempre.

Eroica Betaland

Eroica Betaland

Germani Basket Brescia – Betaland Capo d’Orlando 89-90
Parziali: 18-25; 42-43; 62-59; 78-78
Germani Basket Brescia: Moore 13, Moss 6, Landry 22, Vitali M. 16, Burns 13, Bolis ne, Cittadini ne, Passera, Vitali L. 11, Bushati 5, Nyonse ne, Berggren 3. All: Diana
Betaland Capo d’Orlando: Galipò 3, Fitipaldo 33, Iannuzzi 2, Laquintana 10, Nicevic ne, Delas 19, Diener ne, Pavicevic ne, Archie 20, Stojanovic 3, Carlo Stella ne. All: Di Carlo

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti