Un’affermazione che per l’Atene vale il doppio

Squadra2Importante vittoria esterna per l’A.S.D. Atene, che si è imposta sul difficile campo dell’Atletico Ragusa con il risultato di 2 a 1. Per le ragazze del presidente Salvatore Mangano è stato un match sofferto: ad andare in vantaggio, nel primo tempo, sono le messinesi con il capitano Loredana Cardile, che finalizza un perfetto schema su una punizione battuta da Alessandra Chirico. Nella seconda frazione di gioco le padrone di casa pareggiano i conti e nei minuti finali è decisiva la rete di Giusy Scarfì, che fa ottenere all’Atene tre punti fondamentali per il prosieguo del torneo ed il morale, anche alla luce del particolare momento che sta vivendo la squadra, fortemente penalizzata dalla “mano pesante” del giudice sportivo. Le calcettiste dell’Atene stanno dimostrando, comunque, la forza e la solidità di un gruppo, che prescinde dalle individualità tecniche.

Da segnalare la prestazione in porta della giovane Ylenia Messina, che ha dichiarato a fine match: “Per me è una grande responsabilità sostituire Tiziana Impoco, che è uno dei portieri più bravi a livello regionale. Nonostante le squalifiche, ci stiamo facendo valere. Abbiamo ottenuto un’affermazione importantissima, poiché le nostre avversarie erano molto ostiche ed in più abbiamo giocato sul parquet, una superficie con la quale non abbiamo molta confidenza. Personalmente – conclude – sono contenta della fiducia che la società mi sta dando e ringrazio il preparatore dei portieri, Antonio Guglielmo ed anche la stessa Impoco, che mi sta dando tanti preziosi consigli”. L’Atene ospiterà, infine, domenica, all’interno dell’impianto sportivo dell’Istituto Ignatianum, l’Atletico Trappeto (calcio di inizio alle ore 17).

 

Commenta su Facebook

commenti