Un gol per tempo lancia il RoccAcqueldocese. Milazzo, si dimette mister Nastasi

RoccAcquedolceseIl RoccAcquedolcese celebra il successo con il Milazzo (foto Calogero Germanà)

Altra sconfitta per il Milazzo, la quarta in sette partite del girone di ritorno. Il RoccAcquedolcese si impone meritatamente per 2-0 con un gol per tempo. I rossoblù, a differenza di altre occasioni, non hanno sfigurato, mettendo in difficoltà i padroni di casa soprattutto nella prima frazione di gioco per poi mollare lentamente presa dopo la seconda rete subita. Decisamente troppo poco per una squadra che fino a qualche mese fa lottava per il primato e che adesso deve difendere una posizione utile per i play-off. I ragazzi di Nastasi sono stati poco incisivi nel momento in cui serviva una reazione e hanno prodotto poco per rimettere in discussione un match caratterizzato da grande equilibrio nel primo tempo.

RoccAcquedolcese

Zingales in azione a centrocampo (foto Calogero Germanà)

La cronaca. Mamertini che devono ancora rinunciare a Matinella e Cernuto ma ritrovano Coulibaly. La formazione iniziale, impostata sul 4-2-3-1, è per nove undicesimi uguale a quella che ha sconfitto la Polisportiva Gioiosa con le varianti Coulibaly e Recupero per Cardia e Dushkaj. Ancora fuori dall’undici iniziale Calcagno e Mandanici. Il primo squillo è del Roccacquedolcese al 2′ con un destro alle stelle di Bellamacina. Il ritmo del gioco è gradevole con diversi capovolgimenti di fronte ma, in soldoni, nessuna occasione rilevante. Al 22′ prima grossa chance per la formazione di mister Palmeri: lancio dalla corsia difensiva di destra, Cangemi approfitta di uno svarione difensivo e calcia sull’esterno della rete a tu per tu con Hoxhaj. Il Milazzo risponde al 27′ con Misiti che calcia dal limite, la deviazione mette in moto Ferlazzo che dalla destra fa partire uno spiovente teso sul quale si avventa lo stesso Misiti che calcia alto dal limite dell’area piccola. Al 30′ lancio perfetto di Dama per Recupero che conclude debolmente fra le braccia di Di Pane. Al 32′ il Roccacquedolcese passa: azione insistita, Genovese difende ottimamente un pallone sulla linea di fondo, scarica in mezzo, si inserisce Cangemi che calcia al volo all’altezza del dischetto del rigore battendo Hoxhaj.

RoccAcqueldocese

L’undici titolare della RoccAcqueldocese (foto Calogero Germanà)

Ad inizio ripresa i padroni di casa si rendono pericolosi per due volte nel giro di trenta secondi al minuto 51: Cangemi difende caparbiamente un pallone, centra per Lima che calcia a colpo sicuro ma Shpellzaj devia con un tentativo disperato; dal conseguente corner uscita imprecisa di Hoxhaj ma Bellamacina spreca tutto calciando alto da meno di dieci metri. Il tecnico rossoblù adotta le prime mosse inserendo Calcagno e Mandanici ma al 60′ arriva il raddoppio che taglia le gambe al Milazzo. A siglarlo è Lima che parte sul filo dell’offside, percorre venti metri palla al piede e fulmina Hoxhaj con un bel destro. Il Milazzo accusa notevolmente il colpo e si smarrisce, il Roccacquedolcese è sul velluto e al 67′ sfiora il terzo gol con Crascì che conclude clamorosamente fuori di controbalzo dal limite dell’area piccola. Al 77′ i rossoblù potrebbero riaprire la contesa ma Corso, servito in area in solitudine, eccede di altruismo, non calcia e l’azione sfuma. Sul ribaltamento di fronte serve un grande intervento di Hoxhaj per evitare un autorete di Leo. Il Milazzo tenta un moto d’orgoglio nel finale attaccando a testa bassa, le idee però sono confuse. Al 85′ Trovato calcia alto dalla distanza; un minuto dopo deviazione di Dushkaj su punizione dello stesso Trovato dalla destra, fuori di poco. L’ultima emozione del match è di marca RoccAcquedolcese con Cangemi che si gira bene in area ma calcio di un soffio a lato.

RoccAcquedolcese

Lima celebra la rete del raddoppio (foto Calogero Germanà)

Mercoledì si torna in campo, al “Marco Salmeri” arriva una lanciatissima Messana, appaiata al quarto posto con i rossoblù, alle prese con una rivoluzione tecnica. L’allenatore Giuseppe Nastasi ha deciso infatti di rassegnare le proprie dimissioni. Insieme al tecnico hanno rinunciato al proprio incarico anche il preparatore atletico Giuseppe La Spada, il preparatore dei portieri Antonino Panarello e il direttore sportivo Antonio Lo Duca.

RoccAcquedolcese-Milazzo 2-0
RoccAcquedolcese: Di Pane, Crascì (93′ Salerno), Russo, Bellamacina (84′ Fazio), Lupica N., Biondo, Lima (88′ Restifo), Bontempo, Genovese (58′ Aiello), Cangemi, Zingales. A disposizione: Caserta, Iuculano, Biondo L., Lupica G. All. Palmeri.
Milazzo: Hoxhaj; Ferlazzo (75′ Brunetto), Leo, Shpellzaj, Laquidara; Coulibaly (55′ Calcagno), Misiti (72′ Corso); Recupero (80′ Dushkaj), Trovato, Arena (55′ Mandanici) ; Dama. A disposizione: Bonasera, Irrera, Di Bella, Cardia. All. Nastasi.
Arbitro: Chillura di Palermo. Assistenti: Rallo di Marsala e Cusimano di Marsala.
Marcatori: 32′ Cangemi, 60′ Lima.
Note: ammoniti: Coulibaly (M), Genovese (R ), Crascì ( R), Dushkaj (M), Leo (M), Zingales (R), Trovato (M)